•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 26 aprile, 2014

articolo scritto da:

Sicilia, 1500 immigrati nelle ultime 24 ore

Scappano a migliaia, ma non arrivano purtroppo tutti. Sono gli immigrati che intraprendono il viaggio disperato per la possibilità di vivere un’esistenza dignitosa. Scappano da fame e da guerre. Nelle ultime 24 ore sono stati più di 1500 gli immigrati salvati dalla Capitaneria di Porto e dalla Marina Militare italiana. E il flusso non dà l’impressione di bloccarsi.

Le stime sostengono che, entro stasera, saranno complessivamente 2000 i nuovi immigrati presenti sul suolo del Bel Paese. I Centri di prima accoglienza, però, sono al collasso: si pensi a Pozzallo, provincia di Ragusa. Per accogliere i nuovi arrivi sono stati trasferiti in fretta e furia circa 300 ospiti accasati da qualche tempo. Anche la struttura di Augusta, provincia di Siracusa, è al completo. Quasi la stessa sorte dell’organizzazione Cara di Mineo (nel messinese). Predisposta solo per i rifugiati politici (cioè per coloro che scappano da una guerra e che il diritto italiano prevede l’accoglienza in toto e l’impossibilità di espulsione) è finita al centro di polemiche per la volontà di Rosario Crocetta di trasformarla in un centro di prima accoglienza: “la solidarietà nei confronti dei migranti è un dovere che hanno lo Stato, la Regione e anche i Comuni, senza allarmismi. se ci sono problemi i sindaci sanno come contattarmi per tentare di risolverli”. Una frecciata diretta al sindaco di Mineo, Anna Aloisi, fortemente contraria all’ipotesi dettata dal Governatore: una “strumentalizzazione politica ispirata dall’estremismo, proprio in coincidenza con l’avvio delle Europee e la prossima pubblicazione del bando di gara per la gestione del centro”. Quindi conclude: “il Cara di Mineo non deve subire trasformazioni dettate dell’emergenza”.

clandestini della Libia

Ed a proposito di asilo politico, proprio stamane la Polizia di Frontiera Marittima del Porto di Bari, in collaborazione con la Gdf, hanno scoperto dodici immigrati nascosti all’interno di un camion guidato da un cittadino bulgaro, arrestato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Non avendo documenti che provino la cittadinanza siriana (come essi affermavano) sono stati reimbarcati per la Grecia, nazione dalla quale proveniva il camion che li ha trasportati.

Daniele Errera

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

8 Commenti

  1. Barbara Romana ha scritto:

    Non va bene! Solo donne e bambini e basta!!! Non ci stiamo!!

  2. Michele Busi ha scritto:

    e gli uomini possono morire? :O
    e poi ci stiamo eccome, siamo demograficamente in declino

  3. Barbara Romana ha scritto:

    Scusate non volevo essere sessista 😀 comunque ho anche un figlio maschio io peraltro, vabbe, comunque no non ci stiamo, primo hai visto quanto è piccola l Italia rispetto all’Africa?! Secondo, io vorrei 10 figli ma non ho abbastanza soldi e ne ho solo uno ma mi spieghi xche a me lo stato non me li manterrebbe i miei 10 e io non posso portare avanti il mio sogno quando le arabe ne fanno 5 o 6 e se li fanno mantenere??? La araba è più figa di me che lei può e io no…? Non è molto giusto

  4. Fabrizio Bina ha scritto:

    1) le “arabe” non sono arabe, l’immigrazione in Italia è prevalentemente dai paesi dell’Est. Gli sbarchi riguardano essenzialmente popolazioni sub sahariane. 2) la relazione fra l’estensione di una nazione e la sua popolazione è semplicemente ridicola a meno che non si pensi che 1 MILIARDO di africani emigri in Italia 3) nessuna legge italiana antepone gli stranieri per quando riguarda sussidi che esistono SOLO per i rifugiati politici (circa l’1% degli stranieri residenti in Italia) 4) separare i mariti e padri da mogli e figli è una pratica che veniva adottata dalle SS quando gli ebrei arrivavano nei lager. Il resto sono chiacchiere da bar (che si possono anche comprendere, per carità) tipiche dei periodi di grande crisi economica quando ai poveri cristi viene dato in pasto qualcuno ancora più povero per sfogarsi.

  5. Oscar Barbi ha scritto:

    In Italia arrivano circa 500.000 extracomunitari ogni anno per via aerea…confini…visto turistico ecc. ,…ma il problema per gli ignoranti sono i 30.000 che arrivano dall’africa…segno tipico di ignoranza, non volere aprire gli occhi…e ci dichiariamo un paese civile che parla addirittua di sparare ai battelli…magari qualcuno che scrive qui dentro ha qualche badante dell’est in nero e senza permesso di soggiorno..

  6. Mario Bertoli ha scritto:

    poracci ora gli tocca la Sicilia

  7. Barbara Romana ha scritto:

    Hai ragione Fabrizio su tutto ciò che hai scritto… Ma qui in Italia o almeno dove abito io Torino ci sono più stranieri che italiani… Noto che quando esco parlano in lingua, alcuni sono davvero ottimi e gentili 🙂 ma comunque resta una cosa che non concepisco.. Sono troppi, io non parlo di sussidi in denaro ma parlo anche solo dei semplici assegni familiari che di diritto hanno tutti quelli che lavorano… Io per esempio sono una precaria con un figlio a carico e prendo l assegno familiare per lui ma non mi sognerei di fare (rovinare) un secondo figlio, è una cattiveria, una cattiveria che però fanno le arabe (chiamiamole ancora così) fregandosene di essere precarie e dei loro bambini :S poi anche le case popolari… In Marocco ai marocchini, in Australia agli australiani, in Italia forse il dieci x cento va agli italiani e sempre per l’egoismo del discorso figli… Eheh

  8. Michele Costantino ha scritto:

    l unica cosa da fare subito è sterilizzare tutte le donne africane, proprio come facciamo con i cani…

Lascia un commento