•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 10 febbraio, 2015

articolo scritto da:

Riforme, dimissioni del relatore Sisto di FI Lotti (PD): Mi spiace ma noi andiamo avanti

boschi riforme

Riforme: il deputato di Forza Italia Francesco Paolo Sisto si è dimesso da relatore delle riforme istituzionali a Montecitorio. Lo ha comunicato lui stesso all’Aula della Camera. Tra i primi a commentare la notizia il capogruppo di Forza Italia alla Camera Renato Brunetta.

La riforma costituzionale discussa in aula a Montecitorio segna “una corsa rovinosa verso il disastro che faremo di tutto per rallentare”. Brunetta parla delle dimissioni di Sisto da relatore come “sofferte e generose”. “Sarebbe oggi pura irresponsabilità concorrere a una direttrice autoritaria. La maggioranza si fermi”. “Noi non giochiamo con cariche e accordi”, ha aggiunto ancora il presidente degli azzurri alla Camera spiegando che il patto del Nazareno è saltato “per la scelta unilaterale del Presidente della Repubblica da parte del premier Renzi e del Pd. Un colpo premeditato e mortale”. In parole povere, d’ora in avanti in Parlamento sarà guerra tra Forza Italia e governo.

 riforme francesco paolo sisto dimissioni da relatore

Riforme, Lega e M5S chiedono stop

Dopo le dimissioni da relatore di Francesco Paolo Sisto (Fi), Lega e M5S hanno chiesto in aula alla Camera che il ddl di riforme costituzionali torni in commissione.

Riforme, Lotti (Pd): Noi andiamo avanti

“Mi spiace per le dimissioni di Sisto ma noi andiamo avanti”. Così il sottosegretario Luca Lotti parlando con i giornalisti in transatlantico. “Il patto del Nazareno sono le riforme che portiamo avanti. Vedremo in Aula che fa Forza Italia, non ci pare che all’interno ci siano idee chiare ma non metto bocca nei partiti altrui”. Sui tempi delle riforme, il ministro Maria Elena Boschi è chiara”Stiamo lavorando con l’obiettivo di chiudere sabato, dipende da quanto l’opposizione vorrà bloccare riforme in discussione da settembre con un lavoro impegnativo e quindi i tempi sono maturi. Anche se Fi al momento sta votando in modo vario e eterogeneo”.

Riforme, primo voto dopo due ore

A quasi due ore dall’inizio dell’esame delle riforme costituzionali, l’Aula della Camera ha cominciato a votare gli emendamenti al testo.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

38 comments
Franco Baldan
Franco Baldan

ma non dicevi che erano persone per bene e affidabili ?? era la sinistra dem, che non dava affidamento ??

Antonio Rossi
Antonio Rossi

Quando si tratta di impedire di fare qualcosa i piccini del Grillo sono sempre pronti.

Valeria Nari
Valeria Nari

Bravo PD avanti ,avanti hanno già dormito troppo!!!

Mauro Kyriakos Loru
Mauro Kyriakos Loru

Riforma ? State DISTRUGGENDO la Costituzione. Abolite il Senato, lasciando solamente la Camera oppure tenetelo elettivo cambiandone le competenze (no alla fiducia) e riducendo il numero dei Parlamentari

Domenico Baldoni
Domenico Baldoni

Ma le riforme del PD non è che mi esaltino, si parla tanto del conflitto di interesse altrui, ma loro fra coop e riforme tutte a vantaggio della sinistra non mi sembra che siano così disinteressati.

Tommaso Magistretti
Tommaso Magistretti

Alla Camera basta il PD, visto che quei coglioni di FI l'hanno votata al Senato.

Marina Vitelli
Marina Vitelli

speriamo che tutto vada a rotoli..l'italia non ha bisogno delle vostre stropnzate

Andrea Franceschini
Andrea Franceschini

traduzione: CHI SE NE FREGA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! BERLUSCONI SUICIDATI!!!!

Vincenzo Desiante
Vincenzo Desiante

L'Italia è già agli ultimi posti e le riforme di Renzi (tra l'altro uno dei più grandi bugiardi della storia della Repubblica ) servono solo ad affossare ulteriormente la nazione. Si deve essere dei perfetti imbecilli per credere a queste riforme

ExPD
ExPD

Il PD (Partito a Delinquere) continua il suo disegno criminale anche se il complice si sfila. FI s'è accorta solo adesso di quale cazzata siano queste riforme? No, lo sapeva benissimo anche prima, e questo getta una pessima luce sia su FI che sul PD. Delinquenti gli uni e gli altri.

Mila Sabelli
Mila Sabelli

Testa di melanzana per tenere l'Italia agli ultimi posti !

Giampiero Censorii
Giampiero Censorii

..chi non fa, non sbaglia... quello che mi dispiace che queste riforme sembrano fatte su misura, per chi non le vota...

Fe Fabrilo
Fe Fabrilo

Ma quali riforme??! Sono porcate... I padri costituenti si stanno rivoltando nella tomba!

Pietro Olimpionico
Pietro Olimpionico

Come sempre Berlusconi fa li contrario di quello che dice!! Non è più credibile

Giuseppe Perdichizzi
Giuseppe Perdichizzi

I delinquenti sanno che e' sempre meglio accordarsi per la spartizione del bottino.

Dario Balducci
Dario Balducci

Bene, sarebbe meglio che quelli di Berlusconi si dimettessero tutti

Massimiliano Roberto Gandini
Massimiliano Roberto Gandini

Si andranno avanti nonostante "LA RAPPRESAGLIA" di FI. Era irrilevante dentro, figuriamoci all'opposizione.

Massimo Valentini
Massimo Valentini

Il nuovo Senato NON elettivo (e non solo) raggiunge una molteplice finalità : 1) riduzione del numero della casta (da 315 a 100) 2) riduzione dei costi (gettoni di presenza – anzichè sontuose retribuzioni con annessi vitalizi dopo una sola legislatura , abolizione dei privilegi legati alla carica elettiva etc.) 3) essendo non più eletti NEI collegi regionali ma delegati DELLE regioni – il nuovo senato attua pienamente il principio di Territorialità (e infatti esso è una vera Camera delle Autonomie) 4) abolizione del cd. bicameralismo perfetto e incardinamento della rappresentanza popolare in un solo organismo : e cioè nella camera dei Deputati . Trova finalmente attuazione il principio costituzionale , d’ordine generale cioè immanente nella costituzione pur se non espressamente enunciato , a mente del quale la sovranità popolare è “una e indivisibile” 5) abolizione di un residuato storico : il Senato era la Camera Alta i cui membri venivano cooptati dal Re – essendo venuta meno la monarchia che ci azzecca un senato in regime di Repubblica ? mistero ! Aggiungo che l’ipocrisia somma è quella di coloro che (a parole) sostengono l’utilità di levare il bicameralismo perfetto – ma tuttavia vogliono mantenere il senato elettivo . E’ infatti evidente che : Senatori eletti = bicameralismo perfetto

Raffaele Zullo
Raffaele Zullo

NO, non sono in pericolo, era, è e sarà PARTITOUNICO, non ci cascate, questa gentaglia é un'associazione a delinquere di stampo politicopduistamafiosa.

Alan Ford
Alan Ford

non so se ti è sfuggito, ma il Banana, pregiudicato piduista, è già stato 9 volte (nove volte) al Nazareno a colloquio col cosiddetto premier. Gli accordi li hanno già fatti tutti. Solo i tonti credono nella bega tra innamorati.

Massimo Valentini
Massimo Valentini

Sono contento . E' un gran bene che il Banana non metta il cappello su una riforma sacrosanta quale è quella che abolisce il bicameralismo ! Allora di lui resterà soltanto il quasi-ventennio che ha portato l'Italia al quasi default (spread a 7 punti base sulla Germania) nonchè ai primissimi posti fra le Nazioni più corrotte del mondo ...