•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 11 maggio, 2014

articolo scritto da:

Grasso: “Per me lo scontro con Renzi è chiuso”

grasso al senato

Lo scontro con il presidente del Consiglio Matteo Renzi “per me è chiuso”. Lo ha affermato il presidente del Senato Pietro Grasso, interpellato dai giornalisti al termine dell’incontro “L’eredità di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino-Per non dimenticare”, nell’ambito della manifestazione “Montecitorio a porte aperte-Eventi”. 
“Io sono intervenuto a difesa delle istituzioni”. Lo ribadisce il presidente del Senato, Pietro Grasso, intervenendo ancora sulla polemica nata a proposito delle perplessità avanzate dai tecnici del Senato sulle coperture per il decreto Irpef. Cosa ben diversa, invece, osserva, è lo scontro politico-elettorale che si è avuto tra gli altri protagonisti della vicenda.
Tra i due c’erano state anche ulteriori frizioni il mese scorso, quando, in occasione della presentazione del testo sulla riforma del Senato, Grasso era intervenuto a In Mezz’ora auspicando che venisse mantenuta l’eleggibilità dei senatori.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle voluttà

Tutto secondo i piani

Tutto secondo i piani

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

6 Commenti

  1. Mario Bertoli ha scritto:

    piddilandia e i suoi problemi..!!!

  2. Giovanni Facchini ha scritto:

    Conviene a tutti e due chiuderla lì…lavatevi i vostri sporchissimi panni in casa.

  3. Sergio Pisano ha scritto:

    Um…beeeh um….beeeeh um…beeeh um….beeeeh!!!!!

  4. Massimo Siliato ha scritto:

    Pdocchioso .

  5. Tommaso Camplone ha scritto:

    …sono sempre dell’idea che i magistrati debbono fare, per coerenza, i magistrati.Ed una volta in pensione, sempre per coerenza, fare i pensionati.

  6. Luigi Di Maio ha scritto:

    io sono anche dell’idea che i condannati per danno erariale, anche se in primo grado, non possano diventare capi di governo

Lascia un commento