•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 6 luglio, 2015

articolo scritto da:

Che aspetto avrebbe l’Eurozona senza la Grecia? Il Wall Street Journal prova a immaginarlo

Il Wall Street Journal, diffusissimo quotidiano economico-finanziario di Rupert Murdoch, ha recentemente pubblicato nella sua edizione online un interessante articolo-grafico dove dipinge uno scenario – decisamente non troppo oltre l’immaginazione – in cui l’ormai nota come “Grexit” è un fatto compiuto.

Nell’articolo, intitolato “What would the Eurozone look like without Greece?”, vengono infatti descritti dettagliatamente – riportando percentuali – i principali effetti di una zona euro senza la Grecia e, di conseguenza, di un’Europa con solo 27 membri. Diversamente dalle complesse analisi macroeconomiche e geopolitiche che sono state ripetutamente fatte nel corso di queste ultime settimane da esperti e media, le ipotesi e proiezioni del WSJ in questa sorta di “specchietto” sono di facile comprensione, e offrono un’idea chiara e concreta della situazione in cui verserà l’eurozona se il popolo e la nazione di Tzipras dovessero definitivamente abbandonare l’Unione, soffermandosi per altro su aspetti meno immediati ma maggiormente curiosi e, probabilmente, inattesi.

grecia eurozona

– Popolazione: se la Grecia uscisse la popolazione presente nell’eurozona chiaramente diminuirebbe (del 3,2%), ma l’età media – che è nell’area della moneta unica di 39,6 anni – si abbasserebbe, poichè nel paese ellenico essa è 42,3 anni.

– Economia: la zona euro perderebbe solo l’1,8% della sua produzione economica, mentre il PIL pro capite potrebbe subire un rialzo dell’1,5%.

– Debito: altro punto focale. Secondo il WSJ se la Grecia dovesse uscire dalla zona euro il debito pubblico complessivo si ridurrebbe del 3,4%, ma il debito privato solo dello 0,9%.

– Difesa:  la Grecia occupa il settimo posto tra i 19 paesi della zona euro in spese militari pro capite; senza di lei la spesa militare annuale per persona nel 2014 sarebbe stata più elevata dello 0,4%.

– Olio d’oliva: qui, di certo, ci sono le perdite complessivamente maggiori. L’eurozona perderebbe infatti il ben 24,5% della sua produzione di olio d’oliva.

– Religione: senza la Grecia perderemmo l’84% di cristiani ortodossi.

– Matrimoni: i matrimoni celebrati all’interno della zona euro diminuirebbero del 4,1%, mentre i divorzi solo del 2%.

– Costa: la zona euro sarebbe del 4,6% più piccola con il 31,3% in meno delle coste greche, poichè la Grecia ha circa 2.000 isole.

– Altitudine: l’elevazione media scenderebbe di 157 metri. La montagna più alta della Grecia è il mitico Monte Olimpo (alto 2.917 metri).

– Fumatori: una “buona” notizia c’è, e cioè che l’eurozona perderebbe con l’uscita della Grecia il 4,8% di fumatori.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

1 comments
ValterFiore
ValterFiore

sintesi della sintesi: non perderemmo un bel niente ...a parte l'olio d'oliva