•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 16 luglio, 2015

articolo scritto da:

Berlusconi ai suoi: “Se vado in galera fate la rivoluzione”

berlusconi con il braccio destro in alto e l'indice puntato

La calda estate di Silvio Berlusconi prosegue tra arringhe rivolte ai suoi fedelissimi, ipotesi riguardo il futuro di Forza Italia, attacchi diretti a Renzi e l’Italicum e, in mezzo a fungere da collante, l’immancabile battaglia contro la magistratura. Il Cavaliere è intervenuto oggi durante la prima conferenza nazionale degli amministratori locali di Fi e, inutile negarlo, il tema principale della discussione ha toccato proprio la creatura politica nata nel 1994 e rilanciata nel 2013. Visti i guai interni al partito e quelli esterni, tra dissidenti e alleanze ancora da definire con chiarezza, Berlusconi ha voluto rassicurare affermando con fermezza che ‘solo un folle può pensare di rottamare Forza Italia‘ e che il partito continuerà a chiamarsi nello stesso modo di sempre. Allarme rientrato dunque? Neppure per idea perché da qualche settimana il Cav starebbe lavorando ad ‘una grande casa aperta della speranza, potete chiamarla come volete,’L’Altra Italia‘ o come più vi piace, l’importante è che non ci siano politici di professione’.

Una nuova creatura?

Il progetto a cui sta pensando Berlusconi combacia con quello esternato non molto tempo fa in cui il Cav proponeva di creare un modello sulla scia del Partito Repubblicano. Insomma, una sorta di fronte comune del Centro-destra dove includere ogni forza politica da opporre al Pd di Renzi. Cosa racchiudere all’interno dell’ipotetica ‘Casa della speranza’? Secondo Berlusconi qui troverebbero casa ‘partiti, movimenti e professionisti che non vengono dalla politica’ inoltre ‘insieme a questo diremo chiaro che proporremo 20 saggi che formeranno un governo di saggi e un programma che contiene quello di cui Italia ha bisogno. Il programma? Meno tasse e meno Stato, più aiuti a chi ha bisogno, più sicurezza e più garanzie’. Ala base di tutto resta il diktat del ‘non si rottama Forza Italia’.
Siamo di fronte all’idea di un progetto ambizioso che attualmente si scontra con la realtà ovvero l’insidia rappresentata da un’eventuale condanna. Riguardo ciò Berlusconi è stato chiarissimo: ‘Sarebbe facile per me andare da qualche altra parte, ma ho un senso di responsabilità che mi frega e sono qui ad affrontare la sinistra ed i Pm. Ed io non avendo più nulla rischio di finire in galera e se questo dovesse accadere spero che facciate un minimo di rivoluzione’. Non manca un avviso ai suoi fedelissimi: ‘per i kalashnikov rivolgetevi a Umberto Bossi’.

berlusconi biografia friedman

Nel discorso di Berlusconi non sono mancati attacchi a Renzi, Europa e Italicum. L’attuale premier ‘non è nemmeno stato eletto parlamentare e governa con una maggioranza che ci è stata usurpata’. ‘Questo governo – continua il Cav – è frutto di un colpo di Stato, l’ultimo governo davvero eletto dal popolo è stato il nostro’. Berlusconi va ancora più duro riguardo al secondo punto: ‘L’ Europa ha accettato l’egemonia della Germania che a sua volta segue i diktat degli Stati Uniti. Il risultato è una situazione non lontanissima da quella che ha provocato due guerre mondiali. Speriamo di trovare in Europa quei leader che oggi non ci sono’. Infine non poteva mancare un pensiero sull’Italicum, legge elettorale che ‘subirà cambiamenti’ perché ‘il sistema dei 100 capilista” bloccati “è ingiusto, ci batteremo per un sistema di preferenze libero per tutti’.

Berlusconi: “Io come Tsipras”

In mezzo ai temi principali affrontati dal Cav c’è spazio per un paragone con quanto accaduto a Tsipras. ‘Dopo la speculazione ordinata dalla Bundesbank contro i nostri titoli di Stato – ha raccontato Berlusconi – dissero che non eravamo più in grado di pagare pensioni e stipendi. Al G20 di Cannes mi ritrovai nella posizione di Tsipras. Mi dissero “Siamo qui per aiutarti a non avere il default”. Il primo giorno mi offrirono 50 miliardi di euro, il secondo 100 miliardi euro. La contropartita era la colonizzazione dell’Italia. Io cercai di spiegare che i nostri conti erano perfettamente in ordine, come poi fu ampiamente dimostrato, e me ne andai. Solo Obama disse “Silvio is right”, “Silvio ha ragione”. Tornai in Italia e mi trovai con otto tra i nostri più fedeli amici, parlamentari, che si erano spostati nel gruppo misto e avevano messo in crisi il nostro governo’.

Federico Giuliani


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

51 comments
Pasquale Iacoviello
Pasquale Iacoviello

Sei un'impunito ma se finisci in galera, quella vera per l'Italia intera sarà una nuova vita più bella e gloriosa..

Franco Forlano
Franco Forlano

ma non è stato mai in galera. Un pò ce ne vorrebbe per questo corruttore

Giacinto Longaretti
Giacinto Longaretti

solo che Tsipras tratta la salvezza del popolo greco,mentre berlusconi andava per raccontare barzellette e giocare a cu-cu' con la Merkel.

Stefano Angeli Innocenzi
Stefano Angeli Innocenzi

ragazi srcasticamente parlando ci mancherebbe ma mi sento di dire che un po' un coglionazzo cosi ce lo siamo veramente meritato ;-)

Giuseppe Gullone
Giuseppe Gullone

Se vai in galera ti porteranno le arance (se riusciranno a rubare anche quelle)

Marco Monti
Marco Monti

Vado subito a preparare tutto l'occorrente per la rivoluzione, tu aspetta...

Francesco Di Cera
Francesco Di Cera

in Italia non si fanno rivoluzioni per cose serie.............

Angelo Masia
Angelo Masia

prima inizia ad andare in galera e poi si vedrà

Daniele Gabrieli
Daniele Gabrieli

Una cosa in comune ce l'hanno: entrambi hanno illuso il loro popolo che esistessero scappatoie facili

Mary Costa
Mary Costa

Se vai in galera facciamo rivoluzione per farti rimanere a vita dentro!!!!

Ceccarelli Adelio
Ceccarelli Adelio

in galera nei paesi arabi ..al sole stai molto bene ..........ti sei arricchito con le mafie e politica schifosoooooooooooooo

Antonella Tambone
Antonella Tambone

La bonanima di Indro montanelli disse che avremmo dovuto lasciarlo governare per renderci conto dei danni che avrebbe fatto....e continuano a votarlo, pazzesco!

Giovanni Merli
Giovanni Merli

Oltre che in galera vai anche a fare in culo...coglione !!!!!

Rocco Simone
Rocco Simone

La Siberia è molto grande,per cui anche l'elettorato di berluscaz può avere posto.Spazzaturaaaaaa.

Fabrizio Chimenti
Fabrizio Chimenti

se vai in galera ti tira fuori il tuo amichetto bimbominkia oppure ci lasci le penne!

Pietro Gisotti
Pietro Gisotti

fracciamo festa che è diverso pedofilo di merda

Michele Mandato
Michele Mandato

Con il caldo bisogna bere molta acqua ed evitare di uscire nelle ore piú calde, soprattutto dopo una certa età. Su tg5 lo dicono tutti i giorni.

Giulia Partengo
Giulia Partengo

naturalmente, ha sempre fatto e detto tutto prima degli altri ... Grande maestro e grande realizzatore: conosciamo i risultati

Paolo Franceschetti
Paolo Franceschetti

tranquillo,son già tutti in piazza che aspettano il tuo ok per scatenare l'inferno a difesa di un povero vecchio miliardario lucido a sprazzi

Andrea Percoco
Andrea Percoco

ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahaha...lui come tsipras?ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahaahahhhhaahahahahah

Alberto Al Brunetti
Alberto Al Brunetti

Se va in galera un altro giorno nel calendario in cui festeggiare la liberazione