•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 15 giugno, 2014

articolo scritto da:

Il neopresidente del Pd Orfini bacchetta la minoranza: “Rispetti le decisioni del partito”

“Credo che alla fine l’importante sia la decisione di Renzi di proporre uno che in questi anni gliene ha dette di tutti i colori, con scontri anche duri. Quando sarà il caso continuerò a dirgliele. Così si trasmette l’idea di un Pd che ha un compito: portare l’Italia fuori dalla crisi e perciò prova a costruire l’unità. Non dobbiamo dividerci, ovviamente senza omologarci”. È quanto afferma a Repubblica il neopresidente del Pd, Matteo Orfini. “Cercherò di essere – assicura Orfini – anche il presidente di chi non mi ha votato”.

Matteo-Orfini

 

Alla domanda se il nuovo Pd del 40,8% nasca sull’asse Renzi-sinistra dei “giovani turchi”, la sua corrente, Orfini replica: “No a una lettura caricaturale, non è asse tra Renzi e ‘turchì ma tra tutti quelli che vogliono il cambiamento”. “L’ho detto subito dopo il congresso – aggiunge. – Non aveva senso ragionare in termini di maggioranza e minoranza. Infatti non mi sono dedicato all’unità della minoranza ma di tutto il Pd. Il pluralismo va garantito sulle idee non sui cognomi”. Orfini fa sapere quindi che intende incontrare i senatori dissidenti del Pd: “Vorrei che rientrassero”. Intervistato anche dall’ Unità, Orfini replica a Stefano Fassina secondo il quale il neopresidente non sarebbe una figura super partes: “Evidentemente – afferma – il profilo che ho tenuto in questi anni non è super partes, ha ragione Stefano, ma credo che sia stato importante il segnale che Renzi ha voluto mandare a tutto il partito proponendo il nome di una persona con cui durante questi anni ci sono stati molti scontri leali e sulle idee”.

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

6 Commenti

  1. Dario Cafiero ha scritto:

    Con questa dichiarazione si è meritato una doppia razione di croccantini

  2. Meris Pellegrini ha scritto:

    come si cambia…..per non finire….

  3. Nicola Sforza ha scritto:

    Come si è venduto Orfini per una poltrona.. cosa che ad esempio non ha fatto Cuperlo..! mamma mia.. che schifo.

  4. Leib Leben ha scritto:

    bla bla bla

  5. PaoloLoSgrifoBergamo ha scritto:

    …un altro pupo!! Tutti a stare con il più forte… e poi lo chiamano partito democratico…..ma democratico de che???? E dicevano del M5S…        aaahhh aaaahh che pupazzi tutti a servizio!!!

  6. Mauro Bracalari ha scritto:

    Ecco mancava Orfini a dare una mano agli scherani di Renzi, come se fossero pochi. Che tristezza!

Lascia un commento