•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 31 maggio, 2012

articolo scritto da:

Sondaggio Ipsos-29/05/2012

Sondaggio Ipsos-29/05/2012

Chi si aspettava  di vedere il Movimento 5 Stelle ridimensionarsi dovrà rivedere le sue associazioni fra il fuoco di paglia e Beppe Grillo. I seguaci del comico genovese rosicchiano rispetto alla settimana scorsa quasi un punto e mezzo presentandosi di diritto ai piedi della soglia psicologica del 20%. Quella che tanto per intenderci il Pdl di Angelino Alfano sembra aver dimenticato. Senza la guida carismatica di Silvio Berlusconi, da tempo declinante, è scivolato in terza posizione lasciando sul terreno un altro mezzo punto percentuale in soli 7 giorni. Attribuire questa parabola discendente ad una semplice congiuntura negativa per il centrodestra sarebbe riduttivo. Alcuni errori come la posizione sul ddl corruzione o il disincanto che ha fatto seguito alla promessa non mantenuta – finora – della più grossa novità nell’offerta politica generano un’immagine di disaffezione, confermata dalle statistiche di Pagnoncelli. Il Movimento 5 Stelle, invece, rinfrancato dalle prime vittoria beneficia anche di una percezione di voto utile per gli equilibri di governo. La Lega Nord resta invariata, ma non è una buona notizia per Roberto Maroni: il 4,5% è paurosamente al limite dello sbarramento dell’attuale legge elettorale.

[ad]Se per Alfano è complicato arrestare l’emorragia di voti dopo le amministrative anche Pierluigi Bersani non può ritenersi soddisfatto dall’andamento della settimana. Il Partito Democratico si ferma al 25,6%, resta il primo partito, ma racimola un punto in meno rispetto a sette giorni fa. Subisce una limatura di mezzo punto percentuale anche l’Italia dei Valori mentre Sel guadagna lo 0,4%. Vendola quindi è l’unico a beneficiare dell’ultimatum rivolto a Bersani sulle alleanze con la minaccia di aprire un cantiere di centrosinistra composto da Sel e Idv.

Stabile, ma con una tendenza al ribasso il Terzo Polo. Fli si arresta al 2,7% e non riesce a uscire dalla marginalità politica in un governo tecnico che dà risalto solo ad Abc, mentre l’Udc col 7,1% conserva una sua gravitas pur perdendo due decimi di punto.

Ancora lontana dalle soglie di sbarramento la Federazione della Sinistra, che guadagna lo 0,2% al 2,7.

Fra i partiti più piccoli La Destra si trova all’1,4%, i Verdi all’1,3% mentre il Partito Socialista è fermo al dato dell’1%.

 

Partito %
Pd 25,6
MS5 19,8
Pdl 16,8
Idv 7,3
UDC 7,1
Sel 6,5
Lega Nord 4,5
Fli 2,7
Fed Sin 2,7
La Destra 1,4
Verdi 1,3
Partito Socialista 1
Altri 3,3

Condividi su

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

6 Commenti

  1. Mario Rorri ha scritto:

    Ci vediamo in Sardegna la prossima settimana per le amministrative!
    W M5S!!

  2. Buffer01 ha scritto:

    Mano a mano che il M5S, che io non ho mai demonizzato, cresce nei sondaggi, vedrete articoli sempre più favorevoli.

  3. Marco115 ha scritto:

    Peccato per il PDL, mi fa piacere per il Movimento, ma dato che questo paese non merita una Mazza…..è un paese di Vili e Vigliacchi, il PDL è il partito che fa giusto giusto per gli Italiani, spero che vinca il Pdl alle elezioni, questo Demone Poltico in italia non deve morire fino all’estinzione di tutti gli Ipocriti che Violano i Principi morali e i diritti di ogni persona, spero un una nuova mazzata alla schiena per tutti gli italiani…. io nella miseria ci sono…. grazie ai suddetti Fantasmi che popolano il Paese, spero che diventiamo Ruanda…… Buna Sfiga a tutti

  4. mavir ha scritto:

    Avanti verso Berlino!

Lascia un commento