•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 4 ottobre, 2012

articolo scritto da:

Il primato di Obama trascina i democratici verso la maggioranza al Senato

obama

Il dibattito televisivo come ultima spiaggia per Mitt Romney e i repubblicani. Troppa la ritrosia dell’ex governatore del Masachusetts a piegarsi alle regole della comunicazione politica, concedendo qualcosa alle emozioni. Il suo volto da manager rude, che si soddisfa nel veder licenziare centinaia di dipendenti – per quanto questa operazione in passato gli sia valso il riconoscimento della sua abilità da risanatore di aziende –, è entrato sempre di più nell’immaginario americano. In parte per il merito della campagna di supporto di Obama, alla quale è bastato poco per dipingerlo nella veste del conservatore insensibile e lontano dalla classe media.
[ad]Del resto sono state numerose le gaffe e le incoerenze del candidato mormone a fornire materiale a volontà agli autori di spot negativi. Dal discorso “rubato” di fronte a miliardari suoi finanziatori, coi quali ha attaccato a febbraio il 47% di americani, che dipende dall’assistenza pubblica e non è interessato agli sgravi fiscali dei repubblicani, fino all’ostinazione nel divulgare meno notizie possibili sulle sue dichiarazioni dei redditi.

L’inquilino della Casa Bianca non è stato a guardare e dopo la convention di Charlotte la sua campagna è decollata e con essa la distanza nelle intenzioni di voto dei cittadini americani.

obama

Prima che cominci il faccia a faccia in tv dall’università di Denver, gli ultimi sondaggi segnalano il vantaggio del presidente compreso in una forbice tra i due e i quattro punti percentuali nel voto popolare. La media più accreditata, stilata da RealClearPolitics, segnala un distacco del 3,1% in favore di Obama, che si trova in questo modo al 49,1%. Un orientamento perfettamente in linea con quello registrato nell’ottobre del 2008 quando il democratico ottenne il suo primo mandato sulla pelle politica di John McCain. A differenza del senatore, però, Mitt Romney raccoglie la preferenza del 46% degli americani. Un segnale che, pur nell’estrema difficoltà della campagna per il Gop, potrebbe essere letto in chiave positiva dall’ex governatore in quanto nettamente superiore a McCain, che di questi tempi viaggiava attorno al 43%. L’ultimo mese segnò in quel frangente la massimizzazione della forbice fra i due candidati, arrivata il giorno prima l’apertura delle urne a toccare gli 8 punti percentuali.

obama

La convinzione che Obama otterrà il suo secondo  mandato – conquistando più di 300 grandi elettori – cresce ogni giorno di più fra i bookmaker e non è l’unico riverbero del buon andamento della sua campagna. A risentirne in positivo sono i democratici impegnati in una campagna serratissima per confermare la guida del Senato. Come avevamo segnalato a settembre, poco dopo la convention di Tampa e prima che a Charlotte si aprissero i battenti, i repubblicani avevano chance ragionevoli di spuntarla nonostante la scelta attraverso le primarie sia caduta spesso su candidati conservatori ortodossi e vicini alle tesi ultra-liberiste dei Tea Party. L’ultimo pronostico, invece, attribuendo i toss-up dà l’asinello vincente 52 a 48.

Colpiti dai loro stessi errori, strapazzati da spin doctor sicuramente più ascoltati sul fronte obamiano, per i repubblicani l’ultimo confine invalicabile resta la Camera dei rappresentanti, dove il clima nazionale avverso a Romney finora non è riuscito a scalfire la loro solida maggioranza. In un luogo tutt’altro che secondario per la politica americana. È alla Camera che si fanno i budget e sono i 435 deputati statunitensi a detenere i cordoni della borsa del bilancio federale.

 

Sondaggio Index: la scissione farebbe crollare il Pd CLICCA IL VIDEO

Sondaggio Index: la scissione farebbe crollare il Pd CLICCA IL VIDEO

Sondaggio Post Verità

Sondaggio Post Verità

La domanda del giorno

Come si chiamerà il gruppo degli scissionisti Pd?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle Voluttà

#efamolostoflavio

#efamolostoflavio

articolo scritto da: