•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 15 ottobre, 2012

articolo scritto da:

Analisi Sondaggio Primarie Swg: Bersani in vantaggio

Analisi Sondaggio Primarie Swg: Bersani in vantaggio

 

Il sondaggio sulle primarie del centro-sinistra pubblicato da Agorà descrive uno scenario all’interno del centro-sinistra, che risente inevitabilmente degli avvenimenti delle ultime settimane

Candidati %
Bersani 37
Renzi 26
Vendola 22
Puppato 2,5
Tabacci 1
Gozzi 0,5
Altri 2
Indecisi 9

Infatti, se in una prima fase la scena pubblica è stata occupata da Renzi, negli ultimi giorni sono stati Vendola e sopratutto Bersani ad occupare gli spazi offerti dai media.

[ad]Il segretario del Partito Democratico, dopo aver superato la non semplice assemblea nazionale del Pd ,si è messo a correre e sopratutto ha iniziato ad interpretare il ruolo del candidato. Lo stesso è avvenuto per il leader di Sel, che dopo una lunga attesa ha annunciato la propria partecipazione alla competizione; tuttavia il governatore pugliese sconta l’oggettiva difficoltà di una candidatura “schiacciata” tra i due maggiori competitors,  Renzi e lo stesso Bersani.

Le stime di voto riflettono quindi il nuovo scenario all’interno del centro-sinistra. Renzi passa dal 29% al 26%,  segno della progressiva perdita di appeal, nell’area progressista, del sindaco di Firenze che, dopo un’ottima partenza, si attesta su una percentuale vicina al 25%.

Aumentano invece i propri consensi Bersani, che passa dal 33% (stimato il 5 Ottobre) al 37 e sopratutto Vendola che incrementa il proprio consenso potenziale di 9 punti passando dal 13% al 22%.

Ad un mese dal primo turno il sondaggio Swg descrive uno scenario caratterizzato principalmente da due elementi:

– Nessuno dei candidati dovrebbe vincere al primo turno, anche se Bersani potrebbe avvicinarsi molto alla soglia del 40%

– La competizione più serrata sembra essere  quella tra Vendola e Renzi. Questa nuova prospettiva risulta fondamentale in vista del secondo turno considerato che, uno scontro Bersani-Vendola ( e non Bersani-Renzi) modificherebbe sostanzialmente la natura della competizione e quindi delle Primarie.

Naturalmente queste osservazioni nascono dall’osservazione “isolata” di questo sondaggio, ma la realtà è molto più articolata come dimostrano altri sondaggi che danno in vantaggio Renzi sugli altri o che, comunque, attribuiscono ai vari candidati altri percentuali rispetto a quelle considerate in questo articolo.

Esiste però un filo rosso che unisce tutte le stime di voto ed è il dato dell’affluenza. L’affluenza ai seggi sarà infatti determinante per il risultato finale. Il sondaggio di Swg stima la partecipazione alle Primarie tra 3 e 3,3 milioni di elettori; tuttavia in altre proiezioni, altri istituti demoscopici, hanno attribuito altre percentuali all’affluenza.

L’incertezza è senz’altro frutto della natura stessa delle elezioni primarie, ma l’assenza di un corpo elettorale certo inteso come aventi diritto, non aiuta a fornire una previsione attendibile sul numero dei votanti e questo è un problema che interroga sulla necessità di regole da concordare, magari, in ampio anticipo rispetto alla competizione stessa.

Sondaggio Index: la scissione farebbe crollare il Pd CLICCA IL VIDEO

Sondaggio Index: la scissione farebbe crollare il Pd CLICCA IL VIDEO

Sondaggio Post Verità

Sondaggio Post Verità

La domanda del giorno

Secondo voi alla fine ci sarà la scissione nel Pd?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle Voluttà

#efamolostoflavio

#efamolostoflavio

articolo scritto da: