•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 12 novembre, 2012

articolo scritto da:

Il riso Samorì, cotto (a sinistra) e mangiato (a destra)

Samorì

[ad]Segnatevi questa banalissima sequenza numerica: 10-11-12. Che poi sarebbe la data di ieri. Il vocabolario delle disfide politiche del Paese si arricchisce ufficialmente della voce “Samorì”, con l’accento che sta lì a chiudere ogni possibilità di continuare a pensare il discorso così come l’avevamo immaginato  fino ad oggi. Il discorso, per intendersi, è giovane la storia del centro-destra in Italia.

E’ successo che ho dovuto alzarmi da tavola e portare il mio piatto di riso in salotto per capire se quello che le mie orecchie sentivano, lo vedevano anche i miei occhi. Ma non è stato qui che ho smesso di mangiare.  Nel pieno della fase di stanca dello show politico, dove la tv è costretta a farsi in vena di dibattiti placebo parlando di chi in tv – quel tale, Grillo – non ci vuole andare, ha fatto improvvisamente irruzione un individuo in giacca  e cravatta di cui sentiremo molto parlare. Almeno così mi pare: diciamo che le premesse appaiono esteticamente interessanti.

samorì

In Onda (La Sette) dedica i suoi ultimi spiccioli di trasmissione – di sabato sera alle 22.30 – all’intervista. Come spesso accade con questo genere di novità, esse giungono televisivamente per caso. Cioè questo tale che ora posso solo chiamare Samorì (per il quale un giorno forse avrò un sacco di sinonimi  da utilizzare: il presidente, il leader dell’opposizione, il capo, il premier, Lui), ecco dicevo questo avvocato modenese non passava certo di lì per caso. Quello che voglio dire è che i colleghi Luca Telese e Nicola Porro lo avevano palesemente chiamato con un fine diverso da quello che poi si è realizzato. Questo Samorì doveva essere lo zimbello di fine serata, il candidato non candidabile, il presuntuoso, l’ennesimo bruciatino della campagna di sfinimento del Pdl che non si chiamerà più Pdl ma intanto lo chiamiamo sempre Pdl.

Così, grosso modo, era stato introdotto da qualche battuta dei conduttori. E invece. Giacca/camicia/cravatta, tutto appena inamidato e sorriso spavaldo quest’uomo comincia a parlare. E dice delle cose strane, cambia il copione della solita messinscena e snocciola numeri (veri o falsi che siano) che prendono in contropiede i conduttori. Premessa doverosa: io questo Samorì lo conosco. L’ho visto un paio di volte nella facoltà di Giurisprudenza di Urbino, mia città natale. La sua figura mi incuriosiva. Un anno fa gli chiesi persino un’intervista perché arrivava a fare lezione in Bentley, ma non andai all’appuntamento per chissà quale motivo e chiusa la faccenda. Ecco insomma io l’ho visto con i miei occhi ed ero piuttosto scettico sul fatto che costui potesse suscitare interesse nell’elettorato moderato. E invece, inizia a parlare. A dire che lui ha le firme per candidarsi, che le ha già pronte, che bisogna alzare la soglia di queste firme, cosa che detta da un’outsider senza struttura farebbero strabuzzare gli occhi persino a Casaleggio.

(per continuare la lettura cliccare su “2”)


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

3 comments
Ernesto
Ernesto

Samorì è un arrampicatore sociale, che ha sempre tentato scaalte a tutto quanto rappresentava il potere, Banche in primis! Ora sta tentando con la Politica essendo Lui di destra. E' l'ennesimo personaggio che prima cerca il proprio di successo e poi se ce n'è ( e non ce n'è mai) pensa agli altri! A MODENA abbiamo già il berlusconiano GIOVANARDI, che non lo votano nemmeno i suoi parenti, e che quando va in TV a dire le sue solite stupidaggini ci fa vergognare un po' tutti, a destra come a sinistra! E' diventata una macchietta insopportabile e ridicola. Samorì invece gli interessa il "POTERE" e solo quello, come ha sempre dimostrato nella sua carriera da ex democristiano. I suoi obiettivi sono il potere e nulla più! Rappresenta quanto di più antico e conservatore esista nella politica. Sarebbe ora che questa gente si facesse da parte e non entrasse più nei governi della cosa pubblica!

Viviana Sivori
Viviana Sivori

è l unico che non ha fatto le solite promesse  che fanno i destri e i sinistri x poi non mantenerle .credo nel suo modo chiaro e determinato e credo che forse l unica vera novità politica sia lui . come si fa a credere ad un renzi che dice di potere governare l italia  che cultura politica ha? lo vedete confrontarsi con i grandi della terra? e al g 20? e come lui  vedo ancora meno alfano.io spero che riesca nel suo tentativo di ridare all italia e a noi italiani un poco di quella dignità che ci meritiamo.

Viviana Sivori
Viviana Sivori

concordo con te x giovanardi sopratutto sul gas di rivara e sul fatto delle stupidaggini  ma non posso concordare con te sull avv samori se tu leggi il suo programma  puoi vedere che tutto ciò che ha in mente di fare è tt altro che antico e conservatore .se poi parliamo di potere secondo te tutti i vari bersani renzi casini vendola grillo di pietro alfano fini  berlusconi ecc ecc perchè lo fanno?per noi o per loro stessi? io non credo alle favole ma credo nella voglia di cambiamento che oramai accomuna tutti noi italiani viviana