•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 23 gennaio, 2013

articolo scritto da:

L’ultimo km della campagna elettorale

l'ultimo km della campagna elettorale

Nel ciclismo l’ultimo chilometro è quello decisivo, e spesso rispecchia le vere forze delle squadre e dei singoli. Dopo chilometri e chilometri di schermaglie, fughe ed attacchi, i “trenini” (cioè plotoncini di 3-4 ciclisti) si assemblano per tirare la volata al capitano o allo specialista. Ecco, questa campagna elettorale per le politiche del 24 e 25 febbraio è da qualche giorno entrata nella fase dell’ultimo chilometro. Differenti le condizioni delle squadre che si presentano.

[ad]C’è il “team” Pd-SeL che ha provato ad attaccare da lontano, partendo nell’estate 2012 con la campagna per le primarie di coalizione che – giunta al termine – nonostante tutto (e cioè i fortissimi e perduranti dissidi interni) ha proiettato i democratici in cima al gruppo, fino a sfiorare una clamorosa ‘fuga bidone’ (cioè quelle fughe che, partendo da lontano, sorprendono il resto del gruppo arrivando al traguardo con svariati minuti di vantaggio).

Dal gruppo – con un po’ di ritardo – sono però iniziati i primi movimenti. Prima ha deciso di provarci anche la “maglia rosa” Monti, un passista di lungo corso non specialista delle volate … elettorali (ma che ha trovato lungo la corsa molti gregari esperti di campagna elettorale).

l'ultimo km della campagna elettorale

Poi è tornato alla ribalta un vecchio specialista, spesso accusato di doping mediatico, ma che può contare su un ottimo spunto finale (Berlusconi). Il vecchio specialista, essendo tale, ha sempre studiato il tracciato fino all’ultima curva, anche quando non gli era più congeniale. Proprio per questo, quando ormai lo davano per finito, si è lanciato all’inseguimento del team Pd-SeL, trovando il supporto insperato di gregari avversari (Santoro e Travaglio?).

Dietro la maglia rosa mette in testa al gruppo i suoi gregari ordinando di aumentare il ritmo, portandosi dietro due giovani team composti da outsider (M5S e Rivoluzione Civile): il primo punta direttamente alla maglia, l’altro si accontenterebbe di entrare nei primi posti della classifica generale.

Lo striscione dei -1000 metri è stato appena passato. Davanti i metri di vantaggio del team Pd-SeL paiono diminuire a vista d’occhio ed il gruppo sta rinvenendo. Il traguardo è vicino e la maglia rosa della campagna elettorale sta per essere assegnata. Sempre che non ci si metta di mezzo l’antidoping …

Condividi su

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

4 Commenti

  1. adelmo ha scritto:

    secondo radio corsa (telecronista Nando Pagnoncelli)
    Bersande passa sotto lo striscione dell’ultimo kilometro con 13 minuti di vantaggio sul più diretto inseguitore.
    ergo,
    Bersande arriverà sugli champs elysee a braccia alzate.
    🙂

  2. Jean-Paul Malfatti ha scritto:

    La verità cruda e dura è che siamo tutti caduti in una buca senza via d’uscita. Opposizione oggi, governo domani. Le facce cambiano, le rapine continuano come e più di prima. Uffa uffa, che palle!

Lascia un commento