•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 23 gennaio, 2013

articolo scritto da:

Media sondaggi al 23 Gennaio: il centrosinistra perde la maggioranza assoluta al Senato

La media dei sondaggi al 24/01/13

Media sondaggi al 23 Gennaio: il centrosinistra perde la maggioranza assoluta al Senato

 

Il lento riavvicinamento tra le due coalizioni, che pur rimangono alla distanza di oltre 10 punti percentuali nelle medie nazionali, si riflette nella distribuzione del voto nelle regioni, calcolata in base a un modello matematico e integrata dai sondaggi regionali usciti in queste due ultime settimane.

[ad]E se la settimana scorsa fu il centrosinistra a prevalere in Lombardia per pochi decimi, questa settimana vede il centrodestra prevalere nell’Ohio italiano, sempre per pochi decimali, negando la maggioranza assoluta al Senato alla coalizione Italia Bene Comune.

In realtà  aldilà  del dato più  evidente della Lombardia, definitivamente too close too call, occorre sottolineare anche che il vantaggio del Centrodestra in Veneto e quello del Centrosinistra in Campania si sono leggermente ridotti, in particolare in Veneto il Centrodestra conduce la corsa per meno del 3%, sotto quindi l’errore percentuale dei sondaggi.

Un altro effetto interessante che si sta manifestando e’ che il Centrodestra rischia di rimanere sotto il 20% in tutte le regioni rosse. Questo farebbe fatto escluderebbe dal computo dei voti utili i voti della Lega e degli altri partiti del centrodestra che non superassero l’8%. In pratica sarebbero calcolati i soli voti del PDL e questo farebbe scattare alcuni extra seggi per il centrosinistra in Toscana ed in Emilia-Romagna.

La situazione comunque rimane estremamente fluida con Rivoluzione Civile oltre la soglia di sbarramento alla camera al 4,5% che può  sperare in seggi senatoriali al momento solo in Campania e un Movimento 5 Stelle che pare abbia un momento di forte appannamento.

PS Dopo l’accordo PD-SVP tutti i seggi del Trentino Alto Adige assegnati con metodo uninominale al SVP sono stati computati nella coalizione IBC e assegnati al PD

 

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle voluttà

Tutto secondo i piani

Tutto secondo i piani

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

70 Commenti

  1. nazzareno dimatteo ha scritto:

    sondaggi falsi

  2. real ha scritto:

    Non sono falsi, tendono ad indovinare.

  3. Lorenzo ha scritto:

    Concordo con Nazzareno. Che vuol dire questo titolo oppure la risposta “è la media di tutti i sondaggi?” C’è un margine di errore e in questo errore o in poco più rientra la variazione in termini di percentuale. E sulle regioni è bravo chi ci capisce in Senato. Sono d’accordo che la campagna soft di Bersani che sia controproducente ma il taglio di parte che date ai vostri articoli sta stancando. Un pò più obiettività? Mi sembra che i vostri idoli siano Sallustri, Feltri e Fede…Basta, non se ne può davvero più…IL vostro partito aveva il 34 % siete al 18 e dite che recuperate? Complimenti!

    • Gianluca Borrelli ha scritto:

      Veramente altri ci accusano di favorire il PD, altri di attaccarlo troppo, mettetevi d’accordo tra voi su chi vorremmo favorire così ci fate un favore anche a noi. Per la cronaca questo sito non riceve né finanziamenti pubblici né finanziamenti privati da parte di alcun partito. Abbiamo commentatori di tutte le posizioni politiche ma sappiamo benissimo che agli occhi di un tifoso è rigore anche un fallo laterale.

  4. paperino kid ha scritto:

    trovo non solo fantasiosi ma stranamente di parte questo sondaggio.
    allora a quale settimana si riferisce visto che siamo a mercoledi ?… quando sono stati fatti? quali le domande ?…. e dove sono stati fatti .. e con quale metodo ?….. E’ chiaro che questo sondaggio risulta falso oggi, 23 gennaio, ancor piu’ alla luce di quanto successo nei trascorsi 3 giorni, e chiunque puo’ dirlo e non solo constatarlo : CAMPANIA = DISASTRO ( Cosentino e Soci ). SICIALIA = DISASTRO ( si ripresenta Lombardo ), VENETO = ???? LIGURIA=: DISASTRO dopo la rinuncia del ras SCAJOLA… E LOMBARDIA = peggio ancora . Queste sono note politiche ma che rendono bene la idea che quei sondaggi sono sondaggi, vecchi e quindi se non falsi, falsati

  5. Roberto A ha scritto:

    Questa querelle mi ricorda una domanda che volevo farvi da tempo.

    Ma la media e’ pura media aritmetica o una media pesata? Insomma, gli stessi sondaggi alcuni sono rilasciati cn un maggiore margine di errore rispetto altri.

    Grazie, R

  6. Clic Clac ha scritto:

    Il sondaggio cerca di “far venire” la soluzione del problema.
    1- 315 senatori sono comprensivi dei 6 esteri. Avete anche dei sondaggi per l’estero? Dubito di sondaggi esteri che non ci sono mai stati.
    2- La SVP è considerata a parte ma fa parte della coalizione IBC
    3 I totali dei seggi complessivi di sinistra non vanno d’accordo coi parziali di Dx
    IBC 148 (20+129)
    Monti 26 (31)
    M5S 31 (30)
    CDX 107 (73+21+8)
    Quindi mettere un po’ d’ordine, o no? ne va della credibilità (secondo me)

  7. diego ha scritto:

    Verosimile, tutto dipende dalla Lombardia, se il centrosinistra vince li allora ha la maggioranza anche al Senato, se perde li deve allearsi, determinante il voto degli elettori della sinistra di Ingroia, che per non far vincere berlusca e company visto che non raggiungono comunque 8% al Senato (forse solo in Campania) potrebbero votare per un rinnovamento nel Paese come ai tempi dell’ottimo Prodi del ’96 (potrebbero addiruttura fare a meno anche dei voti dei montiani anche al Senato).

    Con una alleanza con i montiani sarebbe comunque a rischio la stabilita’ visto le doti persuasive dei Berluscones (es razzi-scilipoti e compagnia bella. $$$$)

    • Mauro Martini ha scritto:

      Per me è assurdo che il PDL abbia ancora praticamente il 20%. Ma come è possibile? Posso capire Monti, posso capire ancora di più M5S ma il PDL ? Ma la Lega? Che cosa altro devono combinare per fare un totale combinato attorno al 10%?

      • Hüttemann ha scritto:

        La cosa che mi da un fastidio pazzesco è che il PDL ha ricuperato. Capisco che esistono dei idioti che non hanno cambiato il partito da due anni ma perchè cè della gente che lo vuole votare adesso? Non ha senso.
        Magari hanno visto come Benito Berlusconi ha pulito la sedia di Travaglio e avevano una bella risata. Che pena.

        • mirko ha scritto:

          E’ proprio l’odio, viscerale ma soprattutto sbandierato con l’arroganza di chi si sente moralmente superiore, che induce tanti non di sinistra a votare un partito che di per se ha ben poco di buono. Inoltre, è l’unico punto di riferimento per un “liberale”, per in realtà finora liberale per finta. Chi altri potrebbe votare? Oscar Giannino? Si certo ma troppo piccolo, entra in gioco il discorso del voto utile.

  8. Davide ha scritto:

    I sondaggi di quali e quanti istituti vengono presi in considerazione per calcolare questa media? E poi, senza vis polemica, ha senso fare una media di sondaggi che utilizzano metodologie differenti e, forse, domande differenti?

  9. Pingback: Si riduce lo scarto da Bersani e Berlusconi, il leader PD cambi strategia o rischia grosso « C A N D I D O

  10. filippo ha scritto:

    Ma quando mai il centrosinistra ha avuto la maggioranza certa al senato???
    Chiacchiere per sostenere la campagna del voto utile del PD.
    Viva la rivoluzione civile!

  11. Giuseppe Gazerro ha scritto:

    mi inserisco in questa discussione sul ventilato *pareggio* al Senato
    per chiedervi una cosa alla quale non ho trovato risposta nemmeno tra
    politologi di razza.
    (qui siete tanti, magari ne trovo di piu’ ferrati qui…)
    🙂
    pareggio cosa significa???
    che il PD non abbia la magg da solo, ok.
    Questo ormai mi pare scontato.

    Ma da calcoli che ho fatto, il PDL non dovrebbe arrivare ad avere la
    maggioranza in senato sostanzialmente mai.
    Nemmeno con una rimonta *monstre* che gli permettesse di vincere alla
    Camera; beh, al Senato, invece, persino vincendo Piemonte, LIguria, Campania, Lazio
    e Puglia
    (oltre ovviamente a Lom, Ven e Sic) arriverebbe al massimo a 139
    seggi.
    Qualcuno sa dirmi se sbaglio / dove sbaglio?
    Viceversa, non avendo il senato, (se nn sbagliassi) quale sarebbe la possibilita’ di *ricatto* che
    avrebbe?
    l’unica sarebbe ri-sciogliere le Camere, no?
    Un accordo lo puo’ fare Bersani cn Monti (persino con Grillo,
    in teoria).
    Ma col PDL, secondo me, non lo fa nessuno.
    Quindi, non andando al Senato mai oltre i 140 seggi, il PDL come lo fa questo
    *pareggio*?
    Grazie delle risposte.

  12. Giuseppe Nasuti ha scritto:

    Non credo una parola di quello che avete scritto. Non avete la percezione di quello che avviene
    cercate di vivere in mezzo alla gente. Ho il sospetto che ci sia lo zampino di Berlusconi.

  13. Paolo ha scritto:

    Che tipo di intervallo di confidenza avete nelle stime a livello regionale sulle regioni chiave? In alte parole, che grado di certezza avete sulla notiza ‘CSX perde maggioranza al senato’ risetto ad una normale variabilita’ campionaria di settimana in settimana?
    [Domanda assolutamente non polemica =) ]

  14. Luca ha scritto:

    Caro Gianluca Borrelli,
    mi dispiace che il vostro sito sia preso d’assalto da ignoranti che parlano di “sondaggi falsi” probabilmente senza sapere neanche cos’è una media aritmetica e senza poter apprezzare la bellezza (e capire il perché della fallacia, talvolta) della Statistica.
    Figuriamoci poi se saprebbero capire il concetto di deviazione standard o di varianza!

    Fortunatamente vedo che ci sono anche molte persone che apprezzano il vostro lavoro. Io sono una di quelle persone; vi leggo costantemente e magari non scrivo commenti, ma alla fine mal sopporto questa deplorevole usanza di offendere chi lavora senza addurre argomenti degni di nota, che sempre più prende piede tra i commentatori dei vari siti, anche di ambito tecnico.

    Con stima, buon lavoro.

    • Gianluca Borrelli ha scritto:

      Grazie! Il problema è il tifo in Italia. Ci sono troppi tifosi pronti a gridare al fantomatico “rigore negato dall’arbitro”. Il fatto che ci abbiano accusato di sostenere in modo occulto praticamente tutto l’emiciclo parlamentare ci conforta.
      Purtroppo c’è chi la vuole cotta e chi la vuole cruda, chi nella sua testa ha l’idea che il partito del quale è tifoso debba prendere il 110% (il 100% non basta a questi) attacca chiunque non metta dei numeri che rispondono alle aspettative e alla propria voglia di fare il tifo. Non sono molte queste persone, ma fanno casino come se fossero milioni…

      • Nicola ha scritto:

        Condivido pienamente tutto quello che hai scritto Gianluca e mi associo agli apprezzamenti di Luca nei vostri confronti, non fate caso a certi atteggiamenti trollanti

      • abe88 ha scritto:

        Mi permetto di dire che il problema non è affatto il “tifo”. Io sono un “tifoso”, non me ne vergogno. In tutte le elezioni ho sempre una parte preferita che spero ottenga un buon risultato. Però da un sito di sondaggi non mi aspetto di trovare sempre una conferma delle mie posizioni. Posso capire che si possono criticare dei singoli sondaggi per varie ragioni (motivate però). Ci sono sondaggi che notoriamente sottostimano o sovrastimano alcune aree politiche rispetto agli altri. Per esempio i sondaggi Spincon tendono a dare più consenso al CDX. Ma questa si tratta semplicemente di una media dei sondaggi degli ultimi 15gg per evidenziare le tendenze. Come fa una media ad essere di sinistra o di destra? Il problema non è affatto il tifo, ma l’incapacità di capire..

  15. Pingback: Distribuzione eletti al Senato in base alle medie sondaggi del 23 Gennaio « il mondo visto da un pennuto

  16. ChiamateIsmaele ha scritto:

    Ragazzi guardate che con il 4,5 alla Camera: Rivoluzione Civile non entra…

  17. carmelo ha scritto:

    sondaggi assolutamente falsi e traviati,impariamo sin da ora a dire le verita’ assolute anche se a qualcuno fa male!!!!!basta ruffiani di questo o di quel politico.

  18. Gianluca ha scritto:

    Anch’io condivido pienamente quanto ha scritto Luca. Il lavoro di questo sito (che vedo per la prima volta a seguito della trasmissione Raidio2 CaterpillarAM) é ottimo e necessario visto il bombardamento di dati di questi giorni. Faccio fatica a comprendere (comprendre c’est tout pardonner) la violenza verbale di chi in questi ultimi anni interviene sulla rete garantito da un semi-anonimato con termini che non userebbe neanche se gli fregassero il parcheggio. Non é solo tifo (al quale hanno contribuito anche i vaffadays e quello che ne é seguito) é un livore vigliacco senza un contributo plausibile alle varie discussioni. Una volta c’era la netiquette che fine ha fatto?
    Grazie e ancora complimenti
    Gianluca

  19. Rocco Tolve ha scritto:

    Vorrei proporvi un altro metodo per elaborare i dati (grazie del vostro lavoro).
    Per le coalizioni al voto raccorpate i dati dei sondaggi per settimana, all’interno di quella settimana eliminate i due estremi, più alto e più basso, e fate la media dei rimanenti. Sul grafico avremo per ogni settimana un punto relativo al valore medio, così è molto più facile vedere l’evoluzione della media, i sondaggi di parte (che sono generalmente quello più alto e più basso) vengono scartati, ed è immediato anche confrontare i singoli punti delle varie coalizioni.

  20. Paolo ha scritto:

    Impossibile che pubblichiate dati un po’ più analitici dei sondaggi che utilizzate oppure l’elenco dei sondaggi utilizzati (tutti?). Mi piacerebbe leggere qualcosa di più tecnico in merito ai vari sondaggi: metodi statistici di campionamento ed elaborazione. Grazie

    • Gianluca Borrelli ha scritto:

      L’elenco è quello pubblicato dal sito ufficiale: http://www.sondaggipoliticoelettorali.it
      Questa è una media sondaggi e non è un sondaggio quindi le altre richieste semplicemente non hanno senso.
      Questo genere di media sondaggi viene fatto da anni e si è dimostrato molto affidabile in america grazie al lavoro di Nate Silver

      • Paolo ha scritto:

        mi sono espresso male, intendevo sapere che tipo di media; che pesi(se ce ne sono) in base alla data di effettuazione del sondaggio; se e che pesi in base all’ampiezza dei campioni usati nei sondaggi inseriti nella media; se e quale valutazione della pregressa attendibilità dei sondaggi usati nella media ecc

  21. Giano ha scritto:

    Con questa distribuzione al senato neanche PD+Monti ce la fanno. Avrebbero 161 seggi, 3 oltre la maggioranza, troppo pochi

  22. Nicola ha scritto:

    Perchè non prendete in considerazione anche quelli non pubblicati sul sito della PDC, ma pubblicati ad esempio da sondaggibidimedia (e scusatemi e cito la concorrenza) ? Ce n’è ad esempio uno che da in Campania l’8.6% a RC, cui voi non assegnate nemmeno un senatore.

  23. Marzio ha scritto:

    Grazie del lavoro che fate.
    Trovo questo sito il più affidabile tra quelli che si occupano di sondaggi politico elettorali.
    Avrei tuttavia tre domande da farvi.
    1) Non sarebbe più corretto, da un punto di vista statistico, indicare l’intervallo di dispersione in luogo del valore medio di centro banda?
    2) Potreste, nell’analisi dei sondaggi che via via si pubblicano, indicare con che probabilità sia credibile l’ipotesi nulla H0. Cioè, nell’ambito di due o più sondaggi che possiedono una dispersione che in parte si sovrappone, sarebbe molto interessante conoscere quale è la probabilità che i campionamenti siano tutti rappresentativi di un universo avente la medesima media reale
    3) E’ molto apprezzabile la realizzazione della media dei sondaggi. Sarebbe altresì molto utile conoscerne anche l’errore associato con l’affidabilità del 95%.

    Buona serata e continuate così.

    Marzio

    • davide ha scritto:

      Caro Gianluca, anch’io ho una perplessita’ residua circa il vostro lodevole lavoro. Voi fate la media aritmetica di tutti i sondaggi che prendere in considerazione, non li ponderate a seconda del numero degli intervistati, giusto? Ossia per voi un sondaggio su 1.000 persone “pesa” quanto uno su 500. E’ cosi’?

      • Carlo ha scritto:

        Si, perché non pesate i sondaggi? Nate Silver lo fa, mi pare. Mi sembra abbastanza chiaro che ce ne sono di più accurati e meno accurati. Anche la media degli ultimi quindici giorni mi sembra un’idea migliorabile: per esempio pesando meno quelli precedenti e di più quelli più recenti. In questo modo i sondaggi vecchi non sparirebbero di colpo, ma conterebbero via via meno.

  24. Giancarlo ha scritto:

    Abito in Sicilia, una delle regioni in bilico come Lombardia Campania e Veneto, ed io insieme a molti dei miei amici a parenti, voteremo alla Camera per un partito (M5S, RC Ingroia, etc…) mentre al Senato, per evitare l’ingovernabilità o inciuci di ogni tipo, sceglieremo uno dei partiti della coalizione IBC (Megafono, SeL, PD…)
    Vedremo che cosa succederà dopo il voto.
    Giancarlo

  25. Pingback: Anonimo

  26. Barbara ha scritto:

    Ciao Gianluca!
    Seguo anch’io il M5S e vorrei chiederti una spiegazione ad una curiosità che mi attanaglia.
    Come mai il M5S nei sondaggi di Piepoli (RAI3) ha regolarmente percentuali pietose, fino al 10%, mentre in quelli SWG (L’Espresso) sempre ottime, fino al 16%?
    Capisco la variabilità dei sistemi usati, capisco anche il capriccio degli elettori… ma come è possibile che un sondaggista dia sempre svantaggio e l’altro sempre vantaggio?

    E’ naturale che poi nascano sospetti, e accuse di falso verso costoro…
    Grazie per l’eventuale spiegazione!
    🙂

    • Gianluca ha scritto:

      Io sono stato contattato telefonicamente da un sondaggista che mi ha chiesto quale delle tre coalizioni avrei votato; essendo intenzionato a votare M5S (gli UNICI ad aver rinunciato ai rimborsi elettorali e ad essersi ridotti lo stipendio, mentre gli altri fanno tanti discorsi ma tengono stretti i loro privilegi), ho risposto nessuna delle tre, immagino di essere stato messo tra gli indecisi, ma non sono affatto indeciso! Questo per dire che dipende molto dal modo in cui vengono svolti i sondaggi.

  27. Andrea ha scritto:

    Già tutto deciso….mi pare chiarissimo……..il CSX è gia accordato con Monti (fanno un po di teatrino adesso), il Sel avra un po di mal di pancia qualcuno se ne andrà ma alla fine per la pace di innumerevoli interessi in gioco(MPS) l’alleanza è questa……CHI SCOMMETTE!!!?

  28. lucifero ha scritto:

    I politici sono un’orda barbarica o meglio sono i diavoli con i raffi in mano che lacerano la mente e mettono l’uno contro l’altro.Nessuno ha parlato di lavoro,di investimento,di tasse,nessuno di loro parla di voler ridurre lo stipendio e poi gli stipendi dei manager Profumo e simili,Asp e INPS,banche e ancora partiti amigliaia,libri e giornali da noi pagati,il canone per la TV per ascoltare della gente idiota ecc.

Lascia un commento