•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 29 aprile, 2013

articolo scritto da:

Sondaggio Istituto Piepoli: PD a picco centrodestra prende il largo

sondaggio

Il nuovo sondaggio realizzato dall’Istituto Piepoli si dimostra coerente con le principali tendenze messe in luce dalle indagini sulle intenzioni di voto successive all’elezione del Presidente della Repubblica.

[ad]Il Partito Democratico è infatti la forza politica che perde maggiormente consenso rispetto alla rilevazione precedente (-4%) e, nel dettaglio, si attesta ora al 21,5%, scavalcato sia dal M5S che dal PDL, entrambi in crescita e accreditati rispettivamente del 25,5% e del 25%.

Queste variazioni permettono così al centrodestra nel suo complesso di aumentare il vantaggio sul centrosinistra: secondo il sondaggio il divario fra le due coalizioni sarebbe oggi del 5,5%.

Sempre nella coalizione di centrosinistra, a guadagnare è invece SEL, che passa dal 3,5% al 5%, erodendo consenso ai democratici. Stabili, al contrario, gli altri partiti della coalizione guidata da Silvio Berlusconi.

Il consenso della coalizione che fa riferimento a Mario Monti, pari al 9,5%, rimane invariato  rispetto alla scorsa settimana. Immutata anche la distribuzione del consenso fra i partiti componenti l’alleanza.

La settimana più difficile per il PD, che ha portato alle dimissioni del segretario Pierluigi Bersani e si è poi conclusa con la rielezione di Giorgio Napolitano per un secondo mandato, ha così aperto le porte alla formazione di un Governo delle “larghe intese” presieduto dal vice segretario democratico Enrico Letta.

Sarà adesso interessante osservare quali saranno le conseguenze sulle intenzioni di voto di questo sbloccarsi della situazione a distanza di due mesi dalle elezioni, fra le accuse di “inciucio” da parte del leader del M5S Beppe Grillo e il malcontento di una fetta rilevante dell’elettorato di sinistra.

 

sondaggio-piepoli

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

8 Commenti

  1. DOMENICO COSTANZO ha scritto:

    NON METTETE COALIZIONE CSX PERCHÉ SEL NN APPOGGIA PIÙ IL PD MA SARA’ UNA FORZA A PARTE

  2. Marco Antoniotti ha scritto:

    Non mi risulta che il PD sia oramai più nella “coalizione di centrosinistra”. Gore Vidal aveva visto giusto e quindi dovreste rivedere il modo con cui aggregate le vostre tabelle.

  3. niccolo' ha scritto:

    a questo punto, per correttezza rispetto ai programmi e alle alleanze, non metterei nemmeno il PD a SX

  4. Pingback: Non ci ho capito niente. Ma forse nemmeno loro.. | Hyde Park Gate News

  5. Pingback: Sondaggio: cdx al 33%, csx al 27,5%. Quanto durerà il governo Letta? | Il teatrino della politica | TDP

  6. giorgio sornicola ha scritto:

    Ma il PD-L non è mai stato un partito di sinistra come non lo erano Blair e Clinton. E’ un partito di destra clericale. La destra francese è molto più a sinistra tutto qui. Comunque alle prossime elezioni sparirà del tutto

  7. CarloMimmo ha scritto:

    Il risultato del ventennale ingenuo tentativo di cercare il dialogo con Berlusconi, chiunque, dopo soli venti giorni, avrebbe capito che con quel tipo non era possibile alcun accordo se non esclusivamente accettando tutte le sue condizioni. Qualcos(ina) si poteva ancora salvare dando il voto a Rodotà…..forse! Con tutte le correnti che lo compongono questo csx non ha speranze. Alle prossime elezioni rivincerà l’uomo di Arcore , con buona pace di chi, con parolacce ed insult,i ci aveva illuso di poter cambiare le cose!

  8. Fluad ha scritto:

    Se non esiste la coalizione di CSX, per gli stessi motivi non esiste quella di CDX, poichè Lega e FDI sono all’opposizione del governo.

Lascia un commento