•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 21 settembre, 2013

articolo scritto da:

Renzi attacca Letta “Instabilità non sia scusa”

Renzi attacca Letta “Instabilità non sia scusa” 

“Il Pd sarà in grado di vincere solo se sarà in grado di dire parole nuove e che profumano di speranza e se sarà in grado di collegare le parole che dice ai fatti. In questi venti anni c’è stata totale lontananza tra quello che abbiamo detto alle elezioni e quello che abbiamo fatto. Ci vuole la coerenza e il coraggio della politica”. Inizia col botto l’intervento di Matteo Renzi all’assemblea Pd. Il sindaco di Firenze sprona il suo partito a tornare protagonista sulla scena politica. “Sono qui per dirvi che sogno un partito democratico che abbia l’ambizione di governare il Paese e, lo dico a Fassina, di governare l’Italia da soli perché la linea la dobbiamo dare noi”. Invita il Pd a fare autocritica “La crisi riguarda tutti noi. In questi 20 anni ci siamo stati anche noi e se non siamo stati in grado di interpretare il cambiamento il problema è anche nostra. Dobbiamo capire perché abbiamo perso, perchè siamo il terzo partito tra gli operai”.

Renzi alla festa Pd

Poi con il premier Enrico Letta usa il bastone e la carota. “A Enrico Letta va il nostro appoggio totale, condiviso” però “sostenere che lo sforamento del tetto del 3% del rapporto deficit-Pil sia colpa dell’instabilità politica è ingiusto. Non si può dare la colpa alla politica o all’instabilità politica”. Infine annuncia che una volta stabilite le regole del Congresso, il suo tour elettorale partirà da Bari perché il “Pd deve avere al centro i sindaci”. E promette “Se dovessi essere sconfitto, sarò in prima fila al fianco di Gianni Cuperlo o di chi vincerà”.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle voluttà

Tutto secondo i piani

Tutto secondo i piani

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento