•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 8 dicembre, 2013

articolo scritto da:

Diretta primarie Pd: Renzi fa il pieno di voti, “Fine degli inciuci. La sinistra non è finita”

Perché ha stravinto Renzi le PrimariePd

Diretta primarie Pd: Renzi fa il pieno di voti, “Fine degli inciuci. La sinistra non è finita”

Il Partito Democratico ha un nuovo segretario: Matteo Renzi. La vittoria del sindaco di Firenze è stata schiacciante. I numeri parlano chiaro. Il neo segretario ha raccolto oltre il 60% delle preferenze. Annichiliti i due sfidanti, Gianni Cuperlo e Pippo Civati entrambi sotto la soglia del 20%. Renzi ha fatto il botto. Libero ha azzardato “Addio ai comunisti”. Ma il sindaco rottamatore non ha intenzione di rottamare anche la sinistra. “Non è la fine della sinistra ma la fine di un gruppo dirigente della sinistra” ha detto Renzi dal palco del teatro Obihall di Firenze. Nel suo discorso il neo segretario ha attaccato M5s e i teorici dell’inciucio. “Vi è andata male. Il bipolarismo è salvo. Oggi due milioni e mezzo di italiani vi hanno detto ‘no grazie’. Da domani mettiamo tutto per realizzare una legge per il “bipolarismo”. Altri temi al centro del programma renziano “scuola, cultura, educazione non sono costi ma investimenti. Il Pd ripartirà da questo”. Da domani si inizia a fare sul serio, avverte Renzi. “A noi il compito di ridare fiducia agli italiani, credibilità alla politica e ricchezza all’Italia”.

PER SEGUIRE TUTTE LE NOSTRE DIRETTE DIVENTA FAN SU FACEBOOK E SEGUICI SU TWITTER

PER DIBATTERE E COMMENTARE INSIEME A NOI QUESTE ELEZIONI ISCRIVITI AL NOSTRO FORUM

||| PREMI F5 PER AGGIORNARE LA PAGINA E SEGUIRE LA DIRETTA OPPURE CLICCA QUI|||

22.45 Renzi “Ai teorici dell’inciucio diciamo: vi è andata male. Il bipolarismo è salvo. Oggi due milioni e mezzo di italiani vi hanno detto ‘no grazie’. Da domani mettiamo tutto per realizzare una legge per il “bipolarismo”. Il gruppo dirigente del Pd deve avere il coraggio di quello che pensa, avere la schiena dritta”

 22.30 Matteo Renzi, neosegretario del Partito Democratico, ha ringraziato gli sfidanti Cuperlo e Civati. “Se milioni di italiani sono andati a votare, deve essere chiaro che non ci sono più alibi, per nessuno. Il nostro più grande orgoglio deve essere dimostrare di saper vincere. Tocca a una nuova generazione”. “Da domani il Pd metterà tutto l’onore in necessità di una nuova legge elettorale per bipolarismo e per il taglio di un miliardo di costi della politica. Non è la fine della sinistra ma la fine di un gruppo dirigente della sinistra”

22.15 “Avremmo sperato in proporzioni diverse. Ma due ragazzi del ’75 si sono sfidati, uno di pochi anni di più si è confrontato con noi”, dando un’immagine di un partito solido. “Vorrei che il Pd trovasse un pò di orgoglio, con questa classe dirigente possiamo vincere le elezioni e soprattutto possiamo farle”. Così il terzo classificato alle primarie, Giuseppe Civati, che rilancia: “Il problema delle larghe intese resta. Il Pd è un partito di sinistra. Da qui che inizia la storia del Pd, oggi è la vera fondazione del partito democratico”

22.02 Enrico Letta ha voluto fare le congratulazioni al nuovo segretario democratico “Con il nuovo segretario lavoreremo insieme con uno spirito di squadra che sarà fruttuoso, utile al Paese e al centrosinistra. L’ampia partecipazione da forza a nuova leadership”

21.57  “Ho sentito al telefono poco fa Matteo Renzi, gli ho fatto gli auguri, lo aspetta un impegno difficile. Saprà affrontarlo”. Così Gianni Cuperlo, principale avversario di Renzi nella corsa alla segreteria Pd

 

 21.48 Il segretario del Pd ha commentato lo scrutinio che sta incoronando Renzi nuovo segretario del partito: “Si profila una vittoria molto forte di Matteo Renzi, molto forte soprattutto in regioni importanti, è un segno inequivoco che avrà un mandato democratico molto forte e una responsabilità molto forte”

 21.46 “Siamo contenti per la straordinaria partecipazione di oggi. Faccio i complimenti a Matteo Renzi per la netta affermazione. Da domani mattina dobbiamo lavorare tutti insieme nel Pd, noi lo faremo sulla base della piattaforma programmatica di Cuperlo. Il Pd rimane unito e sono sicuro che sarà questa la prospettiva da domani mattina”. Lo ha detto il viceministro dell’Economia, Stefano Fassina

21.45 Risultati 4546 sezioni 8476 Renzi 68,4% Cuperlo 17,7% Civati 13,9%

21.35 Renzi primo dappertutto. Civati supera Cuperlo nelle seguenti regioni: Lombardia, Trentino e Marche

21.25 Risultati ufficiali 4140 sezioni 8476 Renzi 68,5% Cuperlo 17,9% Civati 13,7%

21.20 Stefano Fassina “Non è il risultato che noi (pro Cuperlo) auspicavamo”

21.18 Stefano Fassina, sostenitore di Gianni Cuperlo, dal Tempio di Adriano “Complimenti a Renzi per la netta affermazione”

21.15 I commentatori già si chiedono cosa sarà ora del Governo Letta dopo il risultato netto a favore di Renzi

21.10 Spoglio in tempo reale Dati ufficiali 3504 su 8476 sezioni scrutinate Renzi 68,7% Cuperlo 17,7% Civati 13,6%

21.05 Spoglio in tempo reale Dati ufficiali 3313 su 8476Renzi 68,6% Cuperlo 17,7% Civati 13,7%

20.55 Dati ufficiali 2839 su 8476 seggi Renzi 68.5% Cuperlo 17,9 Civati 13,6%

20.50 Dati ufficiali  2225 su 8476 seggi Renzi 68,4% Cuperlo 18,2% Civati 13,4%

20.45 Secondo il comitato Renzi i primi 300000 voti li vedono al 70% Cuperlo 17% Civati 13%

20.40 Sui primi 130.000 voti Renzi 70% Cuperlo 18% Civati 12% fonte sito matteorenzi.it

 

20. 35 Cuperlo commenterà il risultato dal ‘Tempio di Adriano’ di Roma

20.33 Dallo spoglio dei primi 40mila voti delle primarie del Pd, Matteo Renzi è dato al 70%. Gianni Cuperlo è al 18% mentre Pippo Civati al 12%. E’ quanto si legge sul sito matteorenzi.it

20.31 Secondo i primi dati Renzi in vantaggio in molte zone d’Italia

20.29 Vendola commenta l’affluenza alle primarie del Partito Democratico

20.28 I primi dati (diffusi da ambienti vicini a Renzi) da confermare parlano sui primi 40mila voti di Renzi al 70% Cuperlo 18% Civati 12%

20.20 Spoglio in corso in tutti i seggi “Renzi, Civati, Renzi, Cuperlo,…”

20.12 Epifani “Primarie, strumento di partecipazione, rafforzano la democrazia”

20.10 Epifani, segretario uscente del Pd, “siamo andati oltre le previsioni”

20.08 Epifani ai microfoni per esprimere la “soddisfazione” per l’affluenza

20.00 Chiusi i seggi. Su twitter hashtag ufficiali ed ufficiosi #primariepd #notteprimarie #belloefake

19.58 Secondo Stefano Bonaccini, possibile componente della segreteria di Renzi, in Emilia dovrebbero aver votato quasi 400.00 persone

19.55 Anche Ignazio Marino, sindaco di Roma, commenta entusiasta la partecipazione alle primarie

19.45 Matteo Orfini scrive su Facebook “L’affluenza così alta è una vittoria per tutto il Pd. Chiunque vincerà sarà più forte grazie ai tanti che hanno scelto di partecipare”

19.42 Renzi commenterà i dati sulle primarie dalle 22.30 al teatro Obihall di Firenze

19.40 Il primo commento sull’affluenza sarà di Epifani, poco dopo le ore venti

19.38 Davide Zoggia “Daremo i primi risultati quando saranno stati scrutinati il 35-40% delle schede”

19.35 Davide Zoggia “Alle ore 22 dovremmo essere in grado di dare i primi dati attendibili”

19.30 Davide Zoggia (responsabile organizzazione Pd) “Tutto si è svolto con la massima regolarità”

19.25 Primarie social: tantissimi cittadini-elettori commentano il loro voto su Twitter #primariePD

 

19.20 Mancano 40 minuti alla chiusura dei seggi

19.15 Secondo alcuni rumors Renzi alle 22 potrebbe commentare il risultato

19.03 L’affluenza alle primarie è superiore alle previsioni: in alcuni seggi il numero di schede  disponibili risulta insufficiente

 

 

 

18.33 Nel 2009 allo stesso orario (17) i votanti alle primarie Pd erano stati 1.962.397 

18.30  Alle 17 i votanti alle primarie Pd sono stati 1 milione e 950 mila. Ad annunciarlo Davide Zoggia”Per il momento queste primarie sono un successo”. Il responsabile organizzativo del Pd ha poi rivelato che i risultati ufficiali dello scrutinio si avranno tra le 21.30 e le 22 di stasera

 

17.37 Fra poco i secondi dati dell’affluenza. Ad annunciarlo Davide Zoggia con un tweet

 

16.29 Le voci degli elettori raccolte da YouDem

15.50 “Ho paura per la tenuta del Paese. Ci sono oggettive preoccupazioni. La sentenza della Corte Costituzionale, il vuoto che abbiamo nella legislazione elettorale sono elementi che devono far riflettere”: così Romano Prodi ha replicato a chi gli chiedeva se temesse una scissione del Pd dopo che lo stesso ex presidente del Consiglio aveva rivolto un appello a vincitore e sconfitti delle primarie a fare squadra dopo l’esito del voto

15.38 “Adesso non esageriamo”. Così l’ex premier e fondatore del Pd Romano Prodi risponde ai cronisti che a Bologna gli chiedevano se sia intenzionato a riprendere la tessera del Pd in vista dell’anno nuovo e dopo la sua decisione di votare alle primarie. “Dal punto di vista politico non cambia niente”, aggiunge Prodi confermando dunque la sua scelta di rimanere fuori dalla scena attiva della politica. “E’ ora che una nuova generazione venga avanti -aggiunge il Professore- lo hanno chiesto tutti”.

14.38 Il Comitato Cuperlo della Calabria, in una nota, denuncia la presenza di vigilantes in alcuni seggi del cosentino assoldati a “pagamento da una società di vigilanza per svolgere il ruolo di scrutatori o rappresentanti di lista per Matteo Renzi”. “Ci saremmo aspettati di tutto – è scritto nella nota del Comitato Cuperlo della Calabria – ma non che a rappresentare Matteo Renzi nei seggi elettorali delle primarie nella provincia di Cosenza siano esponenti non iscritti al Partito Democratico ed assoldati tramite una agenzia di vigilanza esterna al Partito. Abbiamo contezza che in oltre 30 casi ci sono scrutatori e rappresentanti di lista che risultano essere vigilantes di una nota azienda cosentina”. “Evidentemente – conclude la nota – qualcuno ha dato mandato a tale azienda di rappresentarlo nei seggi dietro pagamento. Se dobbiamo cambiare verso i vigilantes cancellando gli iscritti il partito muore”

 

14.05 La prima cosa che Giuseppe Civati direbbe al premier Enrico Letta se stasera fosse lui il vincitore delle primarie del Pd è che ”forse spostiamo la fiducia di mercoledì più in là perché il risultato degli elettori del Pd ci dice che il lungo patto con Alfano e Giovanardi si deve rivedere”. ”Io chiedo di votare per me – ha aggiunto – perché vorrei andare a votare presto, gli altri due vogliono stare al governo con Alfano e Formigoni fino al 2015”

 

13.40 “Voterò certamente alle primarie del Pd. Voterò per Cuperlo”. Lo ha dichiarato Luciano Violante, intervistato da Fabrizio Summonte su Tgcom24

13.30 “È una bellissima notizia. Quando ho letto l’Agenzia che annunciava la scelta di Romano Prodi di tornare a votare alle primarie è stato un momento di gioia”. Lo ha detto il candidato alla segreteria del Pd, Gianni Cuperlo. “Era comprensibile un sentimento di distacco, perfino di amarezza, dopo le vicende drammatiche nelle quali abbiamo collocato lui e noi stessi in quei giorni difficili dell’elezione del capo dello Stato – ha aggiunto – È una figura fondamentale per il Partito democratico. Il Pd non ci sarebbe senza di lui e il fatto che esprima nuovamente fiducia per questo partito è la più bella notizia degli ultimi giorni”

13.00 Sono quasi 1 milione le persone andate a votare alle primarie alle ore 13. Lo annuncia in un tweet Davide Zoggia

 

12.47 “Non si decide sulla durata del governo, oggi si decide sul destino del Pd. Io ho detto che dal mio punto di vista all’Italia serve una grande forza di sinistra radicata nel Paese e profondamente rinnovata”, ha detto il candidato alla segreteria del Pd, Gianni Cuperlo, rispondendo a chi gli chiedeva, a margine del voto alle primarie, se da domani il governo sarà più forte. Secondo Cuperlo “all’Italia serve una grande forza di sinistra che chiuda con le soluzioni e le ricette degli ultimi 20 anni, praticate anche dalla sinistra, e che si metta nelle condizioni di ripensare l’Italia”. “Il Paese – ha detto ancora Cuperlo – ha bisogno di noi, l’Italia ha bisogno di questa grande forza popolare e lo dico con tutta l’umiltà e con tutto l’orgoglio possibile”

12.33 Davide Zoggia, responsabile dell’organizzazione Pd, ha annunciato con un tweet la prossima diffusione dei primi dati sull’affluenza

 

12.26 Antonio Di Pietro non ha potuto votare per le primarie del Pd nel seggio di Montenero di Bisaccia ( Campobasso). Il Presidente onorario del partito si era recato alle 9.30 di questa mattina nell’aula consiliare del comune di Montenero dove è stato allestito il seggio dal Partito democratico, ma al suo arrivo gli è stato comunicato di non poter partecipare alle primarie. A questo punto Di Pietro ha lasciato il seggio

Pippo Civati al voto

Pippo Civati al voto

12.00 Dai dati in possesso del comitato Cuperlo – informa una nota – risulta che in Australia, quando si sono già chiuse le operazioni di voto a Sidney, Melbourne e Adelaide (a Perth c’è una differenza di fuso orario di 3 ore), Gianni Cuperlo è primo con 202 voti, secondo Matteo Renzi con 104 voti, terzo Pippo Civati 69

11.46 “Ho votato per Matteo Renzi”. Lo ha detto il sindaco di Roma, Ignazio Marino, dopo aver votato al circolo di via dei Giubbonari, nel centro storico di Roma, alleprimarie del Partito Democratico

11. 25 ”Se vinco io è chiaro che c’è un po’ di panico”. È quanto ha detto Pippo Civati, candidato alle primarie del Pd, arrivando al seggio di Monza dove vota. ”Se vinco io – ha spiegato – è una svolta clamorosa, se vince Cuperlo resta tutto come adesso. Se vince Renzi c’è un po’ di ambiguità”. Civati ha detto di avere già preparato i discorsi per ogni evenienza: in caso di vittoria di Cuperlo, di Renzi, di Renzi con meno del 50% e anche nell’eventualità della sua vittoria. Se sarà Civati a vincere, come ha promesso in radio a Fabio Volo, ci sarà però anche ”un effetto sbronza”

 

11.15 Si registrano lunghe file ai seggi a Roma, nel Lazio e in Campania

Piazza del Popolo a Roma, lunghe code ai gazebo

Piazza del Popolo a Roma, lunghe code ai gazebo

Gianni Cuperlo al voto

Gianni Cuperlo al voto

11.10 Anche Gianni Cuperlo è arrivato al seggio del Circolo del partito di Piazza Verbano a Roma per votare.ù “Faccio gli auguri agli altri candidati, oggi è una bella giornata, vorrei non fosse una giornata di polemiche. Da domani il Pd sarà pi forte. Chiunque vinca. Siamo un partito vitale, dritto sulle gambe. Il Paese ha bisogno di noi, va ricostruito. C’è bisogno di questa grande forza popolare”

Renzi al voto

Renzi al voto

10.50 Ironia sul web per l’obolo di 2 euro che i non iscritti devono versare per poter votare

 

10.41 L’Area Renzi della Calabria, in una nota, denuncia che nei comuni della Provincia di Cosenza di “Bianchi e di Marzi, così come nei seggi di Rogliano 2 e 3, a due ore dall’inizio previsto delle primarie del Partito Democratico, non si è ancora presentato nessuno per allestire il seggio e consentire le regolari operazioni di voto”. “È un fatto gravissimo – prosegue la nota – che inficia la regolarità dello svolgimento delle primarie nella nostra provincia. Ci auguriamo che non si tratti di un maldestro tentativo di boicottaggio nei confronti di quel cambiamento nel Pd che oramai alle porte e che evidentemente non è gradito agli apparati”. “Denunceremo quello che sta accadendo – conclude – agli organi di controllo e di garanzia del partito nazionale, stigmatizzando l’operato della segreteria provinciale che dovrà, pertanto, dare immediatamente le opportune spiegazioni su questa grave ed inammissibile disfunzione organizzativa”

10.20 Anche Massimo D’Alema ha votato

D'Alema al voto

D’Alema al voto

9.20 Matteo Renzi è arrivato intorno alle 9.20 al seggio di piazza dei Ciompi di Firenze dove aveva già votato per le primarie l’anno scorso. “La sfida è a chi arriva primo e io spero di arrivare primo” ha detto il sindaco di Firenze ad un cronista di Rainews.

 

Il premier Letta al voto

Il premier Letta al voto

8.40 Ha votato di primo mattino il premier Enrico Letta. Ne dà l’annuncio lo stesso capo del governo con un tweet

 

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

La colazione dei cavalieri

La colazione dei cavalieri

articolo scritto da: