•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 10 dicembre, 2013

articolo scritto da:

Occhetto: “Ho votato Civati per tenere a sinistra Renzi”

achille occhetto

“Se volete ancorare a sinistra Renzi, votate Civati”. Parola di Achille Occhetto, l’uomo che ha cambiato il volto della sinistra, facendo calare il sipario sul Pci e varando il Pds. Uno che tempo fa aveva dichiarato di faticare a votare “per il leader di un partito che ritengo debba essere rifondato dalle radici”. E che nel risultato delle primarie vede la sconfitta dura dei dirigenti democratici.

“Dopo il dibattito fra i candidati ho visto emergere la voglia di cambiamento e l’esigenza di mettere in campo una situazione politica nuova dopo i rischi che si sono aperti a margine della sentenza della Corte Costituzionale” ha riconosciuto Occhetto, intervistato da Lettera43. Anche per questo ha scelto di sostenere Pippo Civati: “lui interpreta questa volontà più a sinistra rispetto a Renzi, che pure apprezzo”.

occhetto civati

Sostenere Civati, in generale “sarebbe stato utile per mettere al sicuro la stessa vittoria del sindaco di Firenze”. Per Occhetto il Pd non potrebbe essere più moderato di così: “Vorrebbe dire andare a destra. In questi ultimi mesi, in modo discutibile, il Pd si è comportato come un partito di centro“. Tutta colpa delle larghe intese, quando servirebbe “una radicalità moderna, democratica, riformatrice o riformista alternativa al centrodestra”. Anche per questo Occhetto sembra dell’idea che occorra una spallata decisiva, sia pure con i dovuti modi, per far cadere Letta.

Per l’ex segretario Pds, gli obiettivi di Renzi coincidono con le cose di cui c’è subito bisogno, dalla legge elettorale all’abolizione del Senato, dal taglio dei costi della politica a una nuova politica del lavoro. “Cose – precisa – che questo governo non credo riuscirà a fare”. Ammette che, negli ultimi anni, dal Pci non sono rimaste “le grandi tensioni morali e ideali”, ma “una visione chiusa del partito come massima divinità statica a cui dedicare e sottomettere ogni altra cosa”.

achille occhetto massimo d'alema

Più colpevole, però, sarebbe chi ha “distrutto il grande Ulivo di Prodi”. Occhetto è convinto che “Questo nemico ha preso un colpo duro”. Al giornalista che gli chiede se questo nemico sia Massimo D’Alema, Occhetto risponde: “È una concezione della politica che anche D’Alema ha incarnato. Non da solo, però”. Di questo ha parlato nel suo libro La gioiosa macchina da guerra, ma non fa nomi dopo che qualcuno ha etichettato quei pensieri come “rancore”. Oggi però – ammette – ho la gioia di vedere che quello che è stato considerato un mio rancore personale viene condiviso da quasi due milioni di persone che sono andate a votare”.

A chi nota che con la vittoria di Renzi finisce il Pci, si limita a rispondere: “Io avevo l’idea che il Pci fosse stato trasformato con la ‘svolta’ del 1989. Poi c’è stato un cambiamento delle nostre idealità di fondo. Il grande tema di oggi è riprendere quel cammino, cercando di unificare superando le divisioni esistenti. La svolta della Bolognina è stata deviata e sfigurata, però la rivolta morale che si è espressa nel voto di domenica 8 dicembre ridà valore al tentativo che cercammo di portare a termine al tempo”.

Quanto a Silvio Berlusconi, che mandò a sbattere la sua “gioiosa macchina da guerra”, per Occhetto “è braccato è chiuso in una situazione di estrema difficoltà. È chiaro che scelga tutti i messaggi possibili per rifarsi una verginità. Tutto dipenderà da come si evolverà la situazione del governo e che atteggiamento terrà il centrosinistra, che ha già pagato la politica di austerità di Monti e pagherebbe un’eventuale prosecuzione dell’emergenza sociale. Da ciò potrebbero trarre vantaggio Grillo da una parte e Berlusconi dall’altra”. Come dire che Berlusconi non è ancora finito.

Gabriele Maestri

Condividi su

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

16 Commenti

  1. Riccardo Bottegal ha scritto:

    ah, la prima vittima di berlusconi!

  2. Matteo Ciarlante ha scritto:

    Si, anche l’unica tra le vittime di Berlusconi che si è fatta da parte.

  3. Alberto Rilla ha scritto:

    Ma ancora esce dal sarcofago quest’altra mummia qui?

  4. Mimmo Ristori ha scritto:

    Ricordo cosa disse Bertinotti quando fece cadere il 1° governo Prodi, “l’ho fatto per spostare l’asse politico del paese a sinistra”, si è visto come andò a finire, solo lui non l’aveva previsto! Solo l’ottusità della vecchia classe politica radical-sinistra ha consentito vent’anni di berlusconate!

  5. Fernando Giannoni ha scritto:

    Direi soprattutto D’Alema, il complottista. Ma vedrete che i “vecchi saggi” faranno perdere anche Renzi. Lo sport più praticato, almeno finora, nella sinistra è l’uccellagione.

  6. Claudia Presley Angelini ha scritto:

    sembra Giancarlo Giannini dopo una serata al macdonald però…

  7. Corrado Martinangelo ha scritto:

    mah un pò superficiale, dopo la sconfitta del 94, con d’alema segretario si costituì l’ulivo e la candidatura di prodi…soliti veleni e scontri a sinistra…pur riconoscendo meriti storici ad achille…

  8. Augusto Camilletti ha scritto:

    un grande ,, subito dopo la sconfitta alle elezioni con berlusconi ,,giustamente ,, ha subito rassegnato le dimissioni ,,, subito accolte senza riserva ,, disperdendo la grande professionalita’di un grande politico ,, la sua saggezza , penso che farebbe ancora comodo

  9. Giovanni Patarga ha scritto:

    SIETE TUTTI MORTI

  10. Rosa Verde ha scritto:

    ma questi esistono ancora? occhetto, fassino, veltroni, d’alema,bertinotti, diliberto, ferrero hanno ucciso la sinistra i primi 4 con la creazione del pd e gli altri con la loro imbecillità verso il governo PRODI

  11. Giulio Giliberti ha scritto:

    Sono d’accordo.

  12. Tommaso Voto ha scritto:

    cioè questo è stato asfaltato nel 94 e da lezioni ? ma per favore…uno che fece allenza con di pietro …ma dai

  13. Michelangelo Turrini ha scritto:

    ma questo qui esiste ancora?

  14. Francesco Stragapede ha scritto:

    Mamma mia questo, il fratello di quello che dice che è ora che si faccia avanti una nuova generazione… Da dove esce….

  15. Mauro Loru ha scritto:

    PENSIONE

  16. George Ross ha scritto:

    Litigano i morti di Berlusconi!!! Silvio offrigli una poltrona poverelli!!!!!

Lascia un commento