Pd, l’ipotesi del ticket Letta-Speranza per sfidare Renzi

Nella lingua anglosassone, il termine esatto è “running mate”. A sfidare Matteo Renzi al congresso del Pd di fine anno non sarà un solo candidato, ma due. Questo sembra essere il risultato più logico della battaglia portata avanti negli ultimi mesi dalla minoranza Pd: ovvero, scindere i due ruoli di segretario e candidato premier. Lo ha annunciato, come avevamo già scritto lunedì scorso, Gianni Cuperlo durante la direzione Pd. “Al prossimo congresso non appoggerò un candidato – aveva detto l’ex Presidente del Partito Democratico – ma un ticket tra chi si proporrà per guidare il paese e chi si candida per diventare segretario perché l’esperimento del doppio incarico ha fallito”. Secondo un retroscena pubblicato stamani da Repubblica nel Pd si sta lavorando ad un ticket Letta-Speranza. In tal caso, Enrico Letta sarebbe il candidato naturale a Palazzo Chigi mentre a Roberto Speranza andrebbe la gestione del partito. Appena letta la notizia, però, l’ex Presidente del Consiglio ha smentito con un tweet laconico: “Vedo che Repubblica mi ricoinvolge in fantomatici ticket congressuali nel #Pd. Avevo già smentito e lo rifaccio stamani”. Interpellato dall’Ansa, poi Letta ha parlato di “pura fantasia appresa sui giornali”. Vedo che @repubblicait mi ricoinvolge in fantomatici ticket congressuali nel #Pd. Avevo già... View Article