articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Botta e risposta tra Annunziata e Boschi “Inesperta” “Non è vero”

maria elena boschi intervistata da daria bignardi

Vorrei essere giudicata più sulle riforme che sulle forme, mi verrebbe da dire come battuta”. E’ questa la risposta a stretto giro che dà la Ministra Maria Elena Boschi, presso Le Invasioni Barbariche, a Lucia Annunziata, storico volto Rai, intervistata dal Corriere della Sera. I commenti della conduttrice di ‘In ½ ora’ non sono piaciuti alla neo Ministra renziana, la quale ha chiesto alla prima di cancellare il pezzo dal sito dell’Huffington post (di cui la Annunziata è direttrice). Risposta negativa da parte della giornalista campana.

Addirittura si potrebbe arrivare a possibili querele da parte della democratica aretina: “ha detto – sostiene l’Annunziata – che la Ministra si riservava di denunciarmi. E io ho chiuso con un ‘bene, sarò felice di vederti in tribunale’ ”. La giornalista Rai parla quindi dell’inesperienza dei membri dell’esecutivo: “questo episodio è il primo grande inciampo, rivela che non sanno le regole del gioco nel senso più alto. Hanno in mano un potere che non conoscono e le pressioni della Boschi sono una prova di debolezza. A Palazzo Chigi c’è un gruppo dirigente che non ha preso le misure al potere”. Continua: “sono saliti su un treno in corsa senza sapere dove andare e si sono ritrovati a Palazzo Chigi. Non hanno esperienza del potere, della stampa, della satira”.

ministro rapporti con il parlamento governo renzi maria elena boschi

L’Annunziata colpisce ancora ed ancora. Renzi e i suoi sono dei dilettanti allo sbaraglio sembra sostenere la conduttrice televisiva: “quel che mi preoccupa del governo Renzi è che sembra che sappiano come si fa, ma non lo sanno. Non sanno governare. Non lo sanno, perché non sono mai passati dalle forche caudine del voto. Una campagna elettorale è un fuoco che ti forma, ti insegna a rapportarti con tutti”.

Poi torna sulla Boschi: “non ha mai lavorato. Il problema non è l’età, la competenza, o il fatto che sia donna, è che questo gruppo politico è arrivato lì senza essere stato votato. Berlusconi diceva ‘a sinistra non hanno mai lavorato’ e nel caso di Renzi è vero, il nostro premier non ha mai fatto un minuto di lavoro”. E sull’imitazione della Boschi Lucia Annunziata sostiene come “la satira tutti dobbiamo subirla. Io ne ho avuta a pacchi, non ci può essere un doppio standard. A me mi fanno sempre brutta, meridionale, con un occhio storto. A lei la fanno pure bella! Ci sta”.

lucia annunziata maria elena boschi

Ma a questo punto è arrivata, a serata ormai inoltrata, la risposta di Maria Elena Boschi. Chiede di essere giudicata per il suo lavoro da Ministra delle Riforme: legge elettorale, modifica del Titolo V della Costituzione, abolizione del Senato e Provincie. E’ questo il durissimo banco di prova della renziana. Poi reagisce verso la direttrice dell’Huffington Post: “la mancanza di confidenza con il potere? E’ un elemento di forza. Non è vero che non sappiamo dove andare. E’ chiaro il Paese che vogliamo”, lasciandosi scivolare via, sembra, le critiche della sessantaquattrenne giornalista.

Daniele Errera

ultima modifica: giovedì, 13 Marzo 2014