Nicolas Anelka è scomparso

Pubblicato il 15 Aprile 2014 alle 15:54 Autore: Lorenzo Stella

Nicolas Anelka è sparito dai radar del calcio mondiale. Il 6 aprile, il presidente dell’Atletico Mineiro aveva annunciato l’ingaggio dell’attaccante francese ma, da allora, si sono perse le tracce dell’ex juventino.

 

Il club del West Bromwich Albion aveva acquistato a parametro zero Anelka durante l’estate, ma il francese non ha ripagato in maniera ottimale la fiducia concessagli dal club inglese: a dicembre festeggia una rete mettendo in atto il gesto antisemita detto quenelle. La particolare esultanza costa una lunga squalifica ad Anelka che, in seguito ad un’ulteriore lite con la società, annuncia su Twitter la rescissione del contratto all’insaputa del West Bronwich.

anelka3 

Dopo essere rimasto senza squadra per due settimane, iniziano le trattative per avviare una nuova avventura in Sudamerica, all’Atletico Mineiro, la stessa squadra dell’ex compagno, ai tempi del PSG, Ronaldinho. Dopo un’estenuante trattativa, il presidente del club brasiliano, Alexandre Kalil, il 6 aprile annuncia trionfante su Twitter: “Anelka è del Galo” (Galo è il soprannome della squadra). Chiaramente i tifosi dell’Atletico Mineiro avevano iniziato a sognare una coppia d’attacco da sogno: Ronaldinho-Anelka.

alenka2 

L’entusiasmo dei tifosi e della società dura ben poco: dopo aver già inserito ufficialmente il nome di Anelka nella rosa, si attendono le foto e la presentazione ufficiale che, ad oggi, non è ancora avvenuta. Tutti si chiedono dove sia finito l’attaccante campione d’Europa con la maglia della Francia nel 2000. Secondo alcune indiscrezioni, il giocatore, addirittura, non sarebbe nemmeno mai stato in Brasile, anzi, gli ultimi avvistamenti arrivano dal Kuwait, dove il francese si sarebbe recato per motivi religiosi. Alcuni ipotizzano che Anelka non avesse ancora firmato il contratto con l’Atletico Mineiro e che non abbia gradito l’annuncio affrettato di Kalil tanto da scansare ulteriori contatti.

 

Ormai i tifosi del Galo hanno perso ogni speranza, mentre la società si rifugia in un pesantissimo silenzio. Resta da domandarsi, al di là delle vicende contrattualistiche e calcistiche, che fine ha fatto Anelka?   

L'autore: Lorenzo Stella

Nato a Carmagnola (TO) il 3 ottobre del 1992, studio presso l'Università degli studi di Torino, corso di laurea in Scienze politiche e sociali. Scrivere è, da sempre, la mia più grande passione e, dopo aver scritto per alcune testate sportive locali, ho iniziato a scrivere per la testata on-line Termometro Politico nel maggio del 2013. Da febbraio del 2014 ricopro il ruolo di Vice-caporedattore della sezione sportiva di Termometro Politico.
    Tutti gli articoli di Lorenzo Stella →