Sondaggio Campania, IPR e Tecné: parità fra De Luca e Caldoro, M5S oltre il 20% (11/05)

Pubblicato il 12 Maggio 2015 alle 23:10 Autore: Francesco Anania

Presentato nel corso della trasmissione Porta a Porta di lunedì 11 maggio il sondaggio sulle intenzioni di voto alle elezioni regionali in Campania basato sul confronto fra i dati degli istituti Ipr Marketing e Tecné. Presentati durante la trasmissione anche i sondaggi di Liguria, Puglia e Veneto.

I risultati che emergono sono di una perfetta parità fra il candidato del centrosinistra Vincenzo De Luca, al centro delle polemiche negli ultimi giorni per via delle discusse candidature nelle liste in suo sostegno, e il presidente uscente Stefano Caldoro, ricandidato dal centrodestra: entrambi si attestano secondo il sondaggio IPR al 37% e per il sondaggio Tecné al 36,5%. Lievissimo il vantaggio (+0,5%) per le liste della coalizione che supporta l’ex sindaco di Salerno secondo IPR, mentre il vantaggio si allarga a due punti percentuali per Tecné.

Terza nella corsa alla conquista della Regione Campania la candidata del Movimento 5 Stelle Valeria Ciambrino, che si attesta su cifre importanti: 21,5% per IPR e il 20,5% per Tecné. L’ex sindaco di Castellammare di Stabia nonché ex parlamentare Salvatore Vozza della lista Sinistra al Lavoro raggiungerebbe il 4% per IPR Marketing e il 5,5% per Tecné. Irrilevante il dato relativo ai restanti candidati.

Infine, i due istituti demoscopici risultano concordi anche sulla quota di elettori che in questo momento non indica un’intenzione di voto: il 57% per IPR e il 56% (che diminuisce leggermente per quanto concerne le liste) secondo Tecné. L’istituto di Antonio Noto dettaglia anche astensione (30%) e indecisi (57%) e l’impressione è che l’incertezza fotografata oggi dai sondaggi resterà tale fino all’apertura dei seggi.

sondaggio campania iprsondaggio campania tecné

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Francesco Anania

Classe ‘84, si laurea in Politica e Istituzioni Comparate all’Università degli Studi di Milano. Successivamente consegue il Master in Fonti, Strumenti e Metodi per la Ricerca Sociale presso la Facoltà di Scienze Statistiche dell’Università La Sapienza di Roma e accumula esperienze in diversi ambiti, lavorando tra l’altro presso l’istituto di ricerche Ferrari Nasi & Associati e in Regione Lombardia. Ha pubblicato una raccolta di poesie ed è appassionato di politica, world music e calcio. Collabora con Termometro Politico dal 2013.
    Tutti gli articoli di Francesco Anania →