•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 4 luglio, 2015

articolo scritto da:

Grecia, vigilia #Greferendum ad alta tensione Varoufakis su prelievo forzoso: “calunnie” Premier Renzi tranquillizza il popolo italiano

grecia greferendum

E’ una vigilia ad altissima tensione, quella del referendum greco – già ribattezzato come #Greferendum – con cui il popolo ellenico sarà chiamato ad accettare o respingere il piano di aiuti proposto dai creditori internazionali alla Grecia. Una vigilia in cui iniziano a circolare anche voci inquietanti, come quella di un massiccio prelievo forzoso dai conti correnti più corposi.

A diffondere la notizia è il quotidiano Financial Times, secondo il quale “almeno una banca” starebbe pensando di attingere il 30% del contenuto dai conti con più di 8 mila euro, in modo da ricapitalizzare le stesse banche, che da lunedì potrebbero finire la liquidità – come sottolineato dal direttore dell’Associazione bancaria, Louka Katseli, che parla di appena 1 miliardo in cassa. Una notizia che si abbatte sull’elettorato – già preoccupato dal congelamento dei depositi – e potrebbe ri-orientare fortemente il voto per la consultazione di domani.

Non a caso arriva la reazione stizzita di Yanis Varoufakis, ministro delle finanze greco, che tramite Twitter smentisce la notizia, bollandola seccamente come una “calunnia”.

Grecia, vigilia #Greferendum: Varoufakis durissimo

Il ministro delle finanze ellenico si scaglia poi contro i creditori internazionali, definendoli – in un’intervista concessa al Mundo – come veri e propri “terroristi”, che puntano a far vincere il ‘sì’ per “umiliare i Greci”.

Intanto parla anche il premier italiano Matteo Renzi che, in un’intervista concessa al Tg5, invita la popolazione italiana alla calma: “L’Italia non ha paura di conseguenze specifiche sul nostro paese: 3 o 4 anni fa eravamo il problema insieme alla Grecia, eravamo compagni di sventura, adesso non è più così grazie alle riforme e alla ripartenza dell’economia. Noi siamo dalla parte di quelli che cercano di risolvere il problema, non siamo più il problema”. E aggiunge: “smettiamo di raccontare l’Italia come il malato d’Europa. Non siamo più il malato d’Europa”.

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: