27/10/2015

Sondaggio EMG per Tg La7: al ballottaggio PD e M5S divisi da un punto, Lega Nord in flessione (26/10)

autore: Francesco Anania
sondaggio emg intenzioni di voto astensione

Presentato nel corso del Tg La7 di lunedì 26 ottobre il settimanale sondaggio EMG sulle intenzioni di voto ai partiti e sulla fiducia verso i principali leader politici.

Rispetto alla precedente rilevazione il Partito Democratico arretra leggermente e si attesta al 32,5%, ormai sempre più lontano dai livelli di consenso delle Europee ’14. Pressoché invariato il dato del Movimento 5 Stelle, questa settimana al 27,1%, mentre la variazione negativa più significativa riguarda la Lega Nord che perde oltre mezzo punto ed è ora accreditata del 14,3%. A chiudere il quadro dei quattro partiti maggiori, è stabile Forza Italia all’11,6%.

In crescita questa settimana Fratelli d’Italia, che raggiunge il 4,9%, mentre è minima la variazione di SEL, accreditata del 3,2%. Avanza rispetto alla precedente rilevazione soprattutto Area Popolare (NCD-UDC), che passa dal 2,2% al 2,8% riavvicinando alla soglia di sbarramento fissata dall’Italicum.

Guardando, infine, ai dati sulla partecipazione al voto, cresce leggermente la percentuale di coloro che intendono astenersi (42,3%), mentre diminuiscono gli indecisi (17,9%): nel complesso secondo il sondaggio EMG resta particolarmente ampia la fetta di elettorato che non dichiara un’intenzione di voto per una forza politica.

sondaggio emg intenzioni di voto

sondaggio emg intenzioni di voto astensione

La simulazione di ballottaggio fra quelle che oggi sono le prime due liste, PD e Movimento 5 Stelle, vede ormai un testa a testa fra le due formazione politiche divise soltanto da un punto percentuale con il partito di Renzi al 50,5%. Particolarmente interessante, inoltre, il dettaglio della percentuale per classe di età che ci offre il sondaggio EMG: il Movimento 5 Stelle prevarrebbe ampiamente fra gli elettori fino a 54 anni (59,4%), mentre non supera il 36,8% fra gli over55.

La seconda ipotesi di ballottaggio contrappone, invece, il PD a un listone unico di centrodestra in grado di superare al primo turno il movimento “grillino”: in questo caso la vittoria dei democratici sarebbe più netta (53,5%) e il dato risulta invariato rispetto alla precedente rilevazione.

sondaggio emg ballottaggio pd m5s

sondaggio emg ballottaggio pd centrodestra

Infine, il sondaggio EMG presenta come di consueto la fiducia nei principali leader politici italiani, ma questa settimana è priva di variazioni significative rispetto a una settimana fa. Stabile il dato di Sergio Mattarella al 46% così come quello di Matteo Renzi (31%). Il “podio” è completato da Matteo Salvini e Luigi Di Maio, che entrambi possono contare sulla fiducia del 24% degli elettori. In crescita il dato di Alfano e Vendola.

sondaggio emg fiducia leader politici

Autore: Francesco Anania

Classe ‘84, si laurea in Politica e Istituzioni Comparate all’Università degli Studi di Milano. Successivamente consegue il Master in Fonti, Strumenti e Metodi per la Ricerca Sociale presso la Facoltà di Scienze Statistiche dell’Università La Sapienza di Roma e accumula esperienze in diversi ambiti, lavorando tra l’altro presso l’istituto di ricerche Ferrari Nasi & Associati e in Regione Lombardia. Ha pubblicato una raccolta di poesie ed è appassionato di politica, world music e calcio. Collabora con Termometro Politico dal 2013.
    Tutti gli articoli di Francesco Anania →