Sondaggi PD, per Datamedia il partito di Renzi in recupero

Pubblicato il 29 Ottobre 2015 alle 15:20 Autore: Gianni Balduzzi
Sondaggi PD, simboli dei partiti e percentuali

Sondaggi PD: consueto appuntamento con il sondaggio Datamedia settimanale per il Tempo.

L’attenzione è rivolta in particolare al Partito Democratico, che sta cercando nelle ultime settimane di risalire utilizzando lo sperato effetto positivo dei dati ISTAT sulla fiducia dei consumatori, che è però contrastato dal continuo stillicidio di scandali che colpiscono non solo la politica ma la classe dirigente in particolare e come sempre danneggia di più chi è al governo

Sondaggi PD: salgono sia M5S che PD, ma il secondo maggiormente

Le ultime intenzioni di voto confermano indicazioni già avute da altri istituti, che vedono il PD cercare di riprendersi, salendo di uno 0,3%, arrivando al 32,9%, il 6,4% in più del M5S, che pure continua a salire imperterrito, ma questa volta solo dello 0,2%. E’ comunque un nuovo massimo per il partito di Beppe Grillo.

Ad accusare una crisi è invece Forza Italia che scende sotto l’11% al 10,8%, un calo dello 0,4%, non recuperato interamente dall’aumento della Lega Nord, al 14,4%, che così ferma la serie negativa che aveva fatto pensare ad una perdita d’appeal del partito di Matteo Salvini.

Considerando Fratelli d’Italia che sale di poco al 4,1%, il centrodestra è stabile al 29,3%, più o meno lo stesso livello del 2013, quando però era presente anche NCD, che ora si trova al 2,6%, ma in discesa.

In calo anche SEL, al 3,1%, in pericolo di scendere sotto la soglia dell’Italicum del 3%

 

Sondaggi PD, simboli dei partiti e percentuali

Notizie negative infine per il premier Matteo Renzi, la sua fiducia è vista in calo dal 31% al 30%, un livello certamente inferiore a quanto egli speri, e che lo avvicina alle cifre raggiunte da Berlusconi nei momenti di impopolarità.

L'autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →