Alfano: Salvini sembra dispiaciuto che gli attacchi siano stati in Francia Leader Lega: Vergogna…Alfano dimettiti

Pubblicato il 16 Novembre 2015 alle 13:47 Autore: Redazione
matteo salvini, alfano dimettiti, strage di parigi, a sinistra angelino alfano e a destra matteo salvini ospiti della trasmissione porta a porta in onda su raiuno

“Ascoltando Salvini sembra di percepire il suo dispiacere perché gli attentati di Parigi non siano avvenuti in Italia così da consentirgli di fare caciara e guadagnare voti”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, a Unomattina su Ra1. Le polemiche in Italia, ha aggiunto Alfano, “sono deludenti, c’è un momento in cui i leader politici devono dimostrare la loro statura morale e in questo caso dimostrano il loro nanismo morale”.

Tra Salvini e Alfano lo scontro non accenna a placarsi. Tanto più dopo la strage di Parigi. Il leader della Lega accusa il ministro dell’Interno di essere “inadatto” al ruolo che svolge. Non è la prima volta che Salvini lancia la campagna social “Alfano dimettiti” e forse non sarà l’ultima. Ecco la reazione di Salvini:  “Vergogna!!!!!!! E questo dovrebbe difendere gli italiani? Prima lo denuncio e poi… ‪#‎alfanodimettiti”

salvini, alfano dimettiti, strage di parigi, immagine postata dal leader della lega contro ministro interno 'alfano dimettiti'

L’ultimo scontro tra i due, in diretta tv, era andato in onda durante la puntata speciale di Porta a Porta trasmessa Sabato 14 Novembre su Raiuno.

Salvini: Offro rispetto solo a chi porta rispetto”

Salvini dalla sua pagina Facebook sui rapporti tra Occidente e mondo islamico scrive: “Perché i Paesi Islamici non firmano la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, riconoscendo pari dignità alle donne? Che dice la Boldrina? Dove sono le femministe? Io offro rispetto solo a chi porta rispetto”.

Alfano: “Controlli in Italia”

Alfano continua a dare conto del lavoro del Ministero dell’Interno: “Subito dopo gli attentati di Parigi abbiamo disposto il rafforzamento dei controlli alle frontiere, specie ai confini con la Francia, nei porti e negli aeroporti”. Così il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, intervistato da Rtl e La telefonata di Belpietro su Canale 5, in merito al rischio che i terroristi in fuga dalla Francia arrivino in Italia. “Noi stiamo collaborando con gli amici francesi, fornendo loro ogni informazione utile”.

L'autore: Redazione

Redazione del Termometro Politico. Questo profilo contiene articoli "corali", scritti dalla nostra redazione, oppure prodotti da giornalisti ed esperti ospiti sulle pagine del Termometro.
    Tutti gli articoli di Redazione →