Attentato Bruxelles, colpiti aeroporto e metro: almeno 34 morti, italiani tra i feriti

Pubblicato il 22 Marzo 2016 alle 09:48 Autore: Redazione
attentato Bruxelles isis

Attentato Bruxelles, colpiti aeroporto e metro: ci sono morti

Nuovo attacco terroristico nel cuore dell’Europa. Stavolta tocca a Bruxelles e al Belgio, sede di diverse istituzioni dell’UE – Commissione Europea e del Consiglio dell’Unione Europea, nonché una delle tre sedi del Parlamento Europeo – ma anche patria di quel Salah Abdeslam arrestato tre giorni fa e tra i responsabili dei sanguinosi attentati di Parigi del novembre scorso.

Ad illustrare quanto avvenuto è il premier belga Charles Michel: due attentati, con bombe esplose alla fermata della metropolitana a Maelbeek e allo scalo aereo internazionale di Zaventem.

Le autorità hanno sospeso tutti i voli ed evacuato l’aeroporto. Anche Fiumicino conferma la cancellazione di tutti i voli da e per Bruxelles.

Diffusi anche i numeri di telefono per chiedere informazioni sui propri familiari.

Attentato Bruxelles, colpiti aeroporto e metro: ci sono morti

Il bilancio, diramato dallo stesso premier belga Michel, è di almeno 34 morti e più di 30 feriti, tra i quali ci sarebbero anche alcuni italiani. Secondo le prime rivelazioni, si tratterebbe di un attentato suicida, perlomeno per una delle due esplosioni a Zaventem.

Attentato Bruxelles, la rivendicazione dell’Isis

L’ISIS ha rivendicato l’attacco. “Oggi i combattenti dell’Isis hanno condotto una serie di attentati con cinture esplosive e altri ordigni, colpendo un aeroporto e una stazione centrale della metropolitana a Bruxelles, in Belgio”.

Attentato Bruxelles, le immagini dei sospettati

Le Soir, quotidiano belga, ha pubblicato la foto dei tre sospettati ripresi dalle telecamere di sicurezza dell’aeroporto Zaventem prima delle esplosioni.

Attentato Bruxelles, le reazioni

Tra i testimoni degli attentati c’è il leader della Lega Nord Matteo Salvini, pronto ad imbarcarsi.

“Con il cuore e con la mente a Bruxelles, Europa”: il primo commento del premier Matteo Renzi.

Intanto il premier francese, François Hollande, ha indetto una riunione d’emergenza all’Eliseo. Anche il Ministro degli Interni italiano, Angelino Alfano, ha convocato una riunione del comitato nazionale di sicurezza pubblica.

Durissimo il primo commento di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia e candidato sindaco a Roma.

A Bruxelles c’era anche Alessandra Mussolini, come testimoniato in un tweet

Cordoglio arriva anche da Virginia Raggi, candidato sindaco di Roma per il M5S.

Il Belgio ha precauzionalmente chiuso le frontiere. Anche i Paesi confinanti si stanno attrezzando, a partire da Francia e Germania, la cui polizia federale ha affermato di aver aumentato i controlli al confine occidentale e in aeroporti e stazioni ferroviarie. Massima allerta anche in Italia, in particolar modo al traforo del Monte Bianco.

L'autore: Redazione

Redazione del Termometro Politico. Questo profilo contiene articoli "corali", scritti dalla nostra redazione, oppure prodotti da giornalisti ed esperti ospiti sulle pagine del Termometro.
    Tutti gli articoli di Redazione →