•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 4 novembre, 2016

articolo scritto da:

Elezioni Usa: solo un giornale sta con Donald Trump

elezioni usa

Elezioni Usa: solo un giornale sta con Donald Trump

Nella grafica del The Economist, realizzata in base ai dati raccolti dal data journalist Noah Veltman, la storia degli endorsement della stampa americana a partire dal 1988, quando il democratico Micheal Dukakis sfidò Bush padre, fino all’odierno confronto tra Donald Trump e Hillary Clinton. Come è facile intuire, guardando l’immagine sottostante, i giornali statunitensi hanno largamente boicottato il magnate newyorkese. Anche quelli che alle ultime 9 presidenziali non hanno mai mancato di appoggiare i candidati repubblicani – Columbus Dispatch, Arizona Republic, Richmond Times-Dispatch – si sono ufficialmente schierati con la Clinton. Solo un giornale, il Las Vegas Review-Journal, si è pronunciato a favore della nomination GOP.

elezioni usa

elezioni usa 2016 presidenziali banner logo tp

Elezioni Usa: solo un giornale sta con Donald Trump

Il dato che emerge dall’analisi di Veltman è ancora più significativo se si tiene conto che gli endorsement della stampa americana, di consueto, tendono a privilegiare il candidato del partito opposto a quello del Presidente in carica. Per esempio, nel 2008, Obama incassò il 71% degli endorsement a disposizione, quattro anni dopo, da inquilino della Casa Bianca, solo il 56% dei giornali statunitensi si dichiarò al suo fianco.

Adesso, la situazione alla vigilia del voto è quantomeno insolita: si diceva, solo un giornale ha pubblicato il proprio endorsement per il candidato del partito che non è “al potere”, tutti gli altri hanno scelto “in massa” la Clinton, anche se ciò determinerebbe altri 4 anni di amministrazione democratica, tre mandati consecutivi. Ci sono delle eccezioni, però. USA Today, che non si schiera da decenni, ha pubblicato un “anti-endorsement”, come per dire votate chiunque ma “not Trump”. Sulla stessa linea, più o meno, si è espresso anche il Washington Post. Ben 13 giornali, invece, si sono tirati fuori dalla mischia mentre altri 3 hanno optato, addirittura, per il candidato libertariano Gary Johnson, tanto per dire quanto i maggiori candidati alla Casa Bianca abbiano entusiasmato gli americani.

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: