Governo Gentiloni: non è stato eletto dai cittadini, proprio come gli altri

Pubblicato il 13 Dicembre 2016 alle 16:32 Autore: Guglielmo Sano
governo gentiloni

Governo Gentiloni: non è stato eletto dai cittadini, proprio come gli altri

Perché girarci intorno, dei 64 governi avuti dalla Repubblica italiana, nemmeno uno – compreso quello di Paolo Gentiloni – è stato “eletto dai cittadini”. La Costituzione parla chiaro. L’Italia è una repubblica parlamentare, il popolo esercita la propria “sovranità” eleggendo i membri, appunto, del Parlamento. Insomma, gli italiani scelgono i propri rappresentanti, non il governo. Tutto quello che si dice oltre questo quando non è ignoranza è propaganda.

Governo Gentiloni: non è stato eletto dai cittadini, proprio come gli altri

Monti, Letta, Renzi e Gentiloni sono stati “eletti dal popolo” nelle forme e nei limiti imposti dalla Costituzione della Repubblica. I cittadini italiani, infatti, votano per i propri rappresentati che “senza vincolo di mandato”, a dirlo sempre la Costituzione, possono scegliere se dare o meno la fiducia a un governo. In questo senso, quindi, in Italia i governi “non sono eletti dai cittadini”.

Subito dopo un’elezione o in seguito a una crisi di governo, il Presidente della Repubblica parla con i rappresentanti dei gruppi parlamentari (espressione della “volontà popolare” ragionata in base alla legge elettorale vigente al momento del voto) per capire quale di essi è in grado di formare un governo che abbia la maggioranza in Parlamento. Spetta al Capo dello Stato decidere chi dei rappresentanti sia il più idoneo. Una volta scelto gli si affida il mandato di formare un governo che viene accettato “con riserva”. Dopo un giro di consultazioni tra gli stessi gruppi parlamentari e il Presidente del Consiglio incaricato, quest’ultimo “scioglie la riserva” – se crede di poter ottenere la fiducia della Camere – per poi presentare una squadra di ministri al Quirinale. Dopodiché, torna in Parlamento a chiedere la fiducia.

Ricapitolando, (Art.92 della Costituzione) il Presidente della Repubblica nomina un Presidente del Consiglio e, su sua proposta, gli altri ministri, mentre è il Parlamento che dà mandato politico al governo e al suo leader.

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →