23/12/2016

Malta, dirottato aereo libico con 118 persone a bordo

autore: Giacomo Salvini
Libia, Malta aereo dirottato

Aggiornamenti a cura della Redazione di TP

16.50 I dirottattori si sono arresi. Tutti gli ostaggi sono stati liberati


15.15 Rilasciati 109 passeggeri, a bordo ancora i dirottatori e alcuni membri dell’equipaggio, a riferirlo lo stesso primo ministro maltese Muscat una ventina di minuti fa

 


—————————————————————————————————————————

Un aereo libico con 118 persone a bordo è stato dirottato intorno alle 11 e 30 di stamani mentre si trovava in volo tra Sebha e Tripoli. A riferirlo è stato il giornale locale Times of Malta. Secondo le prime ricostruzioni dei media locali i due dirottatori avrebbero minacciato i passeggeri di voler far esplodere l’aereo. Il premier maltese Joseph Muscat in un tweet ha scritto: “Informati di potenziale situazione di dirottamento di un volo interno libico dirottato su Malta. Operazioni di sicurezza ed emergenza in stand by”.

Secondo la Bbc, i due dirottatori si trovano ancora dentro l’aereo nonostante l’atterraggio e hanno minacciato di farlo esplodere. Le forze di sicurezza maltesi si trovano sul posto tenendosi a debita distanza dall’aereo. Secondo il Times of Malta, uno dei due dirottatori avrebbe una bomba a mano con sé. I dirottatori hanno rivelato di essere sostenitori di Gheddafi e di poter rilasciare gli ostaggi se le loro richieste – non ancora fatte – venissero accolte.

A bordo del volo Afriqiyah Airways A320 si trovano 111 passeggeri più 7 membri dell’equipaggio.

Altri nove voli sarebbero stati dirottati dall’Isola all’aeroporto di Catania.

A bordo del volo Afriqiyah Airways A320 si trovano 111 passeggeri – 82 uomini, 28 donne e un bambino – più 7 membri dell’equipaggio, ha detto il primo ministro di Malta Joseph Muscat.

(Foto: Reuters)

Autore: Giacomo Salvini

Studente di Scienze Politiche alla Cesare Alfieri di Firenze. 20 anni, nato a Livorno. Mi occupo di politica e tutto ciò che ci gira intorno. Collaboro con Termometro Politico dal 2013. Su Twitter @salvini_giacomo
Tutti gli articoli di Giacomo Salvini →