pubblicato: martedì, 7 febbraio, 2017

articolo scritto da:

Clemente Mastella dice addio alla politica

clemente mastella

Clemente Mastella dice addio alla politica

“Alla fine del mio mandato da sindaco di Benevento getto la spugna: lascio la politica, lo prometto”. A dirlo in un’intervista ad Un Giorno da Pecora su Rai Radio1, è Clemente Mastella, attuale sindaco del comune campano.

L’ex senatore e ministro, che ha da pochi giorni compiuto 70 anni, ha spiegato di preferire l’attività di sindaco che andare in Parlamento. “Di questi tempi meglio fare il sindaco: si ha un miglior rapporto col territorio rispetto a un deputato”.

Clemente Mastella: una vita in politica

Dovesse lasciare la politica, le istituzioni perderebbero uno dei protagonisti indiscussi della Seconda Repubblica. Mastella è stato fondatore di numerosi partiti in cui sono confluiti moltissimi ex democristiani (partito di cui faceva parte anche Clemente): dal Centro Cristiano Democratico (CCD), all’Udeur, passando per i Cristiani Democratici per la Repubblica (CDR) e l’Unione Democratica per la Repubblica (UDR) e finendo con i Popolari per il Sud.

Mastella è stato anche ministro del Lavoro e della previdenza sociale nel primo governo Berlusconi (1994/95) e ministro della Giustizia nel secondo governo Prodi (2006/08). Deputato di lungo corso (dal 1976 al 2008) è stato in carica come senatore per due anni salvo poi diventare europarlamentare in quota Forza Italia dal 2009 al 2014. Infine la vittoria a Benevento. Ultimo giro di giostra per Mastella? Chissà.

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

La mano scorticata

articolo scritto da: