26/04/2017

Elezioni Francia: 8 mappe in vista del ballottaggio Macron-Le Pen

autore: Guglielmo Sano
elezioni francia, macron, le pen

Elezioni Francia: 8 mappe in vista del ballottaggio Macron-Le Pen

Per la prima volta nella storia della Francia contemporanea centrodestra e centrosinistra non parteciperanno al ballottaggio per l’elezione del Presidente della Repubblica. Saranno due candidati “esterni” all’establishment, anche se in modi completamente diversi, a contendersi l’Eliseo. Infatti, la seconda tornata del 7 maggio avrà come protagonisti Emmanuel Macron, candidato di En Marche!, e Marine Le Pen, leader del Front National. Come si è giunti a questo punto? Le 8 mappe pubblicate da Bloomberg cercano di spiegare il terremoto avvenuto nella politica transalpina.

Elezioni Francia: 8 mappe in vista del ballottaggio Macron-Le Pen

Il confronto con il 2012

Al primo turno, Macron è stato trainato dalla vittoria nei dipartimenti che alle ultime presidenziali si erano espressi con nettezza a favore di Hollande. Diametralmente, la Le Pen ne ha conquistati molti dove aveva vinto Sarkozy nel 2012. Nello specifico, Macron si è aggiudicato 33 dipartimenti (sono in tutto 96 senza considerare i territori oltremare) 5 anni andati al candidato socialista.Marine Le Pen ne ha conquistati 30 precedentemente attribuiti all’esponente dei Les Républicains. Il candidato di En Marche! è stato meno votato dell’attuale Presidente della Repubblica praticamente ovunque; tranne che a Parigi. La leader del Front National viaggiava sulle stesse percentuali di Sarkozy in 8 dipartimenti che nel 2012 andarono al centrodestra.

 

elezioni francia, macron, le pen

Voto e disoccupazione

Interessante notare come Marine Le Pen abbia prevalso in 9 dei 10 dipartimenti con i più alti tassi di disoccupazione dell’intero paese. Nel dipartimento di Aisne, in piena “Rust Belt” francese, la zona con la maggiore concentrazione di fabbriche, la leader del Front National ha raggiunto il più alto tasso di consensi (35,7%). Marine Le Pen si è affermata anche nelle stragrande maggioranza dei dipartimenti costieri del sud dove la disoccupazione è superiore al 10%.

elezioni francia, macron, le pen

Voto e grado d’istruzione

Macron ha potuto contare sul voto dei francesi con i più alti livelli di istruzione. Il candidato centrista ha prevalso in tutti i 10 dipartimenti con il maggior numero di laureati. In 16 considerando i primi 20. Nei dipartimenti conquistati da Macron la media di cittadini con un titolo avanzato era del 26,4%. Marine Le Pen ha sfondato tra i non diplomati e tra chi ha una qualifica professionale. Dove ha vinto la media di laureati era del 21,7%.

 

elezioni francia, macron, le pen

Voto e densità di popolazione

Macron si è aggiudicato 7 degli 8 dipartimenti più popolati di Francia. D’altra parte, non si può dire che la Le Pen abbia preso il voto solo dell’aree rurali del paese. La leader del Front National ha vinto il 5 delle 10 maggiori città di Francia: LilleStrasburgoMarsigliaNizzaMontpellier.

elezioni francia, macron, le pen

Autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →