articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Pensioni notizie precoci: Ape e Quota 41, metà resterà fuori

pensione reversibilità, pensioni notizie precoci

Pensioni notizie precoci: Ape e Quota 41, metà resterà fuori

Le novità di oggi sulle pensioni precoci non sono particolarmente positive. I soggetti che intendono uscire con Ape Social e Quota 41 non possono stare tranquilli. Con l’aumentare delle domande cresce nuovamente il rischio di esclusione dalla pensione anticipata. Quotidianamente l’Inps comunica i dati sulle istanze pervenute e l’aumento di circa 8 mila al giorno non è per niente un buon segnale. Troppo pochi i fondi stanziati, servirà una modifica alla Legge di bilancio come annunciato da Damiano. Ecco i dati nel dettaglio.

pensioni ultime novità, pensioni novità precoci, pensioni ultime notizie, pensioni anticipate, ape volontaria cosa è, come si presenta la domanda ape

Pensioni notizie precoci: Ape e Quota 41 rischiano grosso

Dopo i sei mesi necessari al completamento dei decreti attuativi non sono finite le peripezie per i lavoratori precoci. L’Inps ha fatto sapere che le domande pervenute a oggi sono oltre 22 mila. In media nel corso della prima settimana son ostate 8 mila al giorno. Il numero è destinato a crescere dato che c’è tempo fino al 15 luglio per inoltrare le istanze. Qualora la scadenza dovesse slittare a fine mese prossimo allora la situazione potrebbe risultare ancor più consistente.

Pensioni notizie precoci: metà resterà fuori

Calcolando in proiezione le pratiche inviate nel corso della prima fase dovrebbero attestarsi intorno alle 120 mila unità. Il governo ha stanziato 300 milioni, utili a coprire solamente 60 mila domande. Numeri alla mano la metà dei precoci rischia di rimanere estromesso. Infatti l’esecutivo stesso ha chiarito che in caso di esaurimento fondi il pensionamento degli esclusi slitterà al 2018. Come se non bastasse è stato annunciato che nel caso in cui i fondi finissero avranno accesso ad Ape social e Quota 41 le domande in ordine di presentazione.

Pensioni notizie precoci: Damiano vuole ampliamento

Il presidente della commissione lavoro a Montecitorio Cesare Damiano, fresco di polemica con Renzi sui meriti dell’uscita anticipata, conosce i rischi. Infatti ha già annunciato che occorre stanziare nuovi fondi in Legge di bilancio per coprire le istanze dei richiedenti. Servono altri 300 milioni per arrivare in totale a 600 milioni utili a coprire 120 mila richieste di pensione anticipata.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL NOSTRO FORUM A QUESTO LINK

ultima modifica: sabato, 24 Giugno 2017