•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 28 giugno, 2014

articolo scritto da:

Critico lo stato delle aziende del terziario: due chiusure per ogni apertura

turismo terziario

Per ogni apertura, due chiusure. Continua ad essere critico lo stato delle aziende del terziario, secondo i dati dell’Osservatorio sulla demografia delle imprese realizzato dall’Ufficio Studi Confcommercio, che fotografa la situazione nei primi cinque mesi del 2014.

LE CIFRE – A peggiorare è anche il saldo negativo delle attività di alloggio e ristorazione, passato da -7.612 a -7.752. Spicca – per modo di dire – il Sud, con ben 17 mila imprese in meno e circa un terzo delle chiusure complessive. Il saldo complessivo è negativo ma minore rispetto a quello dei primi 5 mesi del 2013: si passa dal -55.815 dell’anno scorso all’attuale -52.716. Cresce invece il commercio ambulante.

terziario

LA CRISI PERSISTE – Questi dati sono, secondo Confcommercio, la conferma del persistere della crisi, con “una fase di debolezza del ciclo economico e l’assenza di concreti e significativi segnali di ripartenza”. Dall’altro lato va segnalato però l’impegno di tali aziende a contenere gli effetti di tale congiuntura negativa, “nonostante le difficoltà legate ad una domanda interna stagnante, all’elevata pressione fiscale, a un limitato accesso al credito e ai mancati pagamenti dei debiti della P.A.”.

Emanuele Vena

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: