articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Poste Italiane: nuove offerte di lavoro, assunzioni a settembre

poste italiane
Poste Italiane: nuove offerte di lavoro, assunzioni a settembre

Nuove assunzioni per Poste Italiane

Quindi per candidarsi al lavoro di postino presso le Poste Italiane sono necessari i seguenti requisiti:

  • Diploma di scuola media superiore con votazione minima 70/100 o diploma di laurea, anche triennale, con votazione minima 102/110;
  • poi la patente di guida in corso di validità per la guida del motomezzo aziendale;
  • per la sola provincia di Bolzano è necessario essere in possesso del patentino del bilinguismo;
  • inoltre idoneità generica al lavoro che, in caso di assunzione, dovrà essere documentata dal certificato medico rilasciato dalla USL/ASL di appartenenza o dal proprio medico curante (con indicazione sullo stesso certificato del numero di registrazione del medico presso la propria USL/ASL di appartenenza).

Per maggiori informazioni riguardanti l’iter di selezione e per candidarsi potete visitare il sito erecruiting.poste.it

Quindi è partita una nuova campagna di reclutamento per postini/portalettere per le Poste Italiane, infatti il gruppo sta cercando nuovo personale da inserire nell’organico a partire da settembre 2017.

Poste italiane, i contratti

Poste Italiane offre contratti a tempo determinato di circa 3/4 mesi e coinvolgeranno un po’ tutte le province italiane. Ecco un elenco dettagliato.

  • In Piemonte – Torino, Vercelli, Novara, Cuneo, Asti, Alessandria, Biella, Verbano-Cusio-Ossola
  • In Valle d’Aosta – Valle d’Aosta
  • Liguria – Imperia, Savona, Genova, La Spezia
  • Inoltre in Lombardia – Varese, Como, Sondrio, Milano, Bergamo, Brescia, Pavia, Cremona, Mantova, Lecco, Lodi, Monza e della Brianza
  • Il Trentino Alto Adige – Bolzano, Trento
  • Il Veneto – Verona, Vicenza, Belluno, Treviso, Venezia, Padova, Rovigo
  • Poi Friuli Venezia Giulia – Udine, Gorizia, Trieste, Pordenone
  • L’Emilia Romagna – Piacenza, Parma, Reggio nell’Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini
  • Le Marche – Pesaro e Urbino, Ancona, Macerata, Ascoli Piceno, Massa-Carrara, Fermo
  • Poi Toscana – Lucca, Pistoia, Firenze, Livorno, Pisa, Arezzo, Siena, Grosseto, Prato
  • L’Umbria – Perugia, Terni
  • Lazio – Viterbo, Rieti, Roma, Latina, Frosinone
  • La Campania – Caserta, Benevento, Napoli, Avellino, Salerno
  • L’Abruzzo – L’Aquila, Teramo, Pescara, Chieti
  • Poi il Molise – Campobasso, Isernia
  • La Puglia – Foggia, Bari, Taranto, Brindisi, Lecce, Barletta-Andria-Trani
  • La Basilicata – Potenza, Matera
  • La Calabria – Cosenza. Catanzaro, Reggio di Calabria, Crotone, Vibo Valentia
  • In Sicilia – Trapani, Palermo, Messina, Agrigento, Caltanissetta, Enna, Catania, Ragusa, Siracusa,
  • In aggiunta: Sardegna – Sassari, Nuoro, Cagliari, Oristano, Olbia-Tempio, Ogliastra, Medio Campidano, Carbonia-Iglesias

ultima modifica: sabato, 26 Agosto 2017