•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 2 luglio, 2014

articolo scritto da:

Barcellona, il rinnovamento passa dell’incedibile Messi

dio-calcio-messi

“Messi è incedibile, sarà lui a guidare il rinnovamento profondo del Barcellona. Siamo pronti a spendere la somma necessaria per rinforzare la squadra”. Il mercato è in fermento e il Barcellona lavora per cambiare pelle dopo una stagione deludente. Al centro del progetto, come chiarisce il presidente Josep Maria Bartomeu, c’è sempre Leo Messi.

“È incedibile, a qualsiasi prezzo. Lavoriamo con la consapevolezza che sarà lui a guidare questo profondo rinnovamento. Lui non vuole andar via, abbiamo da poco adeguato il suo contratto al mercato. Ora gli auguro il meglio ai Mondiali”, ha detto il numero 1 del club azulgrana. Nelle prossime settimane, la rosa agli ordini del tecnico Luis Enrique accoglierà volti nuovi.

barcellona-luis-enrique

“Cerchiamo di essere molto discreti. Ci sono molte trattative in corso e accordi raggiunti. Però questo è l’anno dei Mondiali, mancano ancora 2 mesi di mercato e non vogliamo agire in maniera frettolosa. Servono discrezione e prudenza”, aggiunge. Il Barcellona ha già formalizzato gli ingaggi di Marc Andre Ter Stegen, Claudio Bravo e Ivan Rakitic. Ora, ai blaugrana viene accostato Luis Suarez, centravanti del Liverpool e dell’Uruguay appena squalificato dalla Fifa per il morso rifilato all’azzurro Giorgio Chiellini. “Non posso parlare di cifre, posso dire che manca qualcosa in difesa e in attacco. Non sono previsti arrivi a centrocampo. Ovviamente partirà qualcuno, non possiamo tenere 30 giocatori”, ha fatto sapere.

In collaborazione con Calcio&Finanza

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: