• 50
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 14 novembre, 2017

articolo scritto da:

Rottamazione cartelle bis: sanatoria estesa per tutti. La nuova scadenza

Rottamazione cartelle bis: estensione sanatoria, nuove scadenze

Rottamazione cartelle bis: sanatoria estesa per tutti. La nuova scadenza

La rottamazione cartelle bis diventa un’estensione della prima sanatoria. Questo grazie all’apertura a tutte le cartelle notificate anche fino al 2016. Non solo dunque quelle del 2017, ma anche quelle che rientravano nella prima sanatoria. A livello di costi non cambia nulla: il prezzo della tassa da pagare resta lo stesso, mentre la scontistica sarà applicata sulle sanzioni e sugli interessi. Nuovo termine per tutti i soggetti che non sono riusciti a pagare l’importo dovuto rispettando le precedenti scadenze di luglio e settembre. Per loro la nuova scadenza corrisponde al 7 dicembre 2017, esente penalizzazioni pecuniarie.  In questa data bisognerà versare quanto non pagato in estate. La scadenza originaria risaliva invece al 30 novembre.

Rottamazione cartelle bis: la nuova scadenza

Per aderire alla rottamazione cartelle rinnovata per il prossimo anno, si dovrà presentare la domanda entro e non oltre il 15 maggio 2018. È stata dunque spostata la data di adesione, che originariamente risaliva al 31 dicembre 2017. Come per la prima sanatoria, il contribuente che vuole rientrare in regola potrà scegliere se pagare l’importo dovuto in un’unica soluzione oppure in 5 rate. Per questa seconda eventualità, le scadenze sono le seguenti:

  • Luglio 2018;
  • Settembre 2018;
  • Ottobre 2018;
  • Novembre 2018;
  • Febbraio 2019.

I soggetti non in regola con i pagamenti che sono stati esclusi dalla prima definizione agevolata, potranno rientrare nella nuova sanatoria. Rispettando le nuove scadenze. Che sono le seguenti:

  • 31 marzo 2018: versamento importo rate scadute e non pagate in soluzione unica.
  • 31 luglio 2018: versamento somme condonate e interessi di mora.

Rottamazione cartelle bis: la novità del Fai D.A. Te

Per agevolare e semplificare ulteriormente il processo di regolarizzazione da parte dei contribuenti in merito di rottamazione cartelle esattoriali, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione ha inaugurato un servizio online. Si chiama Fai D.A. Te e consente di sbrigare tutte le pratiche recandosi sulla sezione specifica del portale su cui figura il servizio, anziché presso gli sportelli fisici. La novità più interessante, è che per l’accesso al servizio non serviranno PIN e Password.

Il servizio permetterà di compilare il modello DA-2017 inserendo dati anagrafici, dati di contatto e gli identificativi delle cartelle da rottamare. Per l’autenticazione, bisognerà allegare anche la fotocopia di un valido documento di riconoscimento. Sempre tramite il portale, il contribuente potrà scegliere direttamente se scegliere di pagare in un’unica soluzione. Oppure dilazionare il versamento in 5 rate.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: