•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 29 novembre, 2017

articolo scritto da:

Bonus bebè 2018: proroga in arrivo, ma fondi ridotti

bonus bebè

Bonus bebè 2018: proroga in arrivo, ma fondi ridotti

Dopo un iniziale tentennamento è arrivato lo sblocco per la proroga del bonus bebè. La decisione di riconfermare anche per il 2018 l’assegno di natalità è arrivata in questi giorni di votazioni in Senato sugli emendamenti alla nuova Legge di Bilancio.

bonus bebè

Bonus bebè, proroga per tutto il 2018

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, a spingere fortemente per la proroga del bonus bebè è stata Alternativa popolare, il partito di Angelino Alfano. Al momento si parla di una riconferma sicura per tutto il 2018, mentre per un rinnovo triennale non ci sono ancora certezze.

I fondi che Alfano ha chiesto ed ottenuto sono pari a a 185 milioni di euro per l’anno venturo. Anche per il 2018 l’assegno sarà di 80 euro mensili, per un finanziamento totale annuo che parte dai 960 euro e che può raggiungere i 1920. Se l’estensione non è stata subito confermata per il prossimo triennio è a causa delle scarse risorse a disposizione per la manovra finanziaria – date anche le continue pressioni di Bruxelles. Per eventuali aggiornamenti in merito a questo bisognerà quindi attendere che la Manovra passi a Montecitorio.

C’è da dire, comunque, che in questa Legge di Bilancio gli aiuti pensati e messi a disposizione delle famiglie non mancano; oltre al bonus bebè infatti c’è il bonus mamme e quello per gli asili nido.

Bonus bebè, di cosa si tratta

Ma ricordiamo di che cosa si tratta; l’assegno di natalità – meglio conosciuto appunto come bonus bebè – consiste in un assegno mensile destinato alle famiglie con un figlio nato, adottato o in affido preadottivo tra il 1 gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017. I requisiti per ottenerlo si basano sulla fascia di reddito, come anche la cifra corrisposta. Ricevono 960 euro annui quei nuclei famigliari con Isee superiore a 7 mila euro ma inferiore ai 25 mila; se la dichiarazione è invece inferiore ai 7 mila euro l’assegno sale a 160 euro al mese. La richiesta deve essere fatta direttamente all’Inps che corrisponderà le somme tramite bonifico domiciliato, accredito su conto corrente bancario o postale o carta prepagata.

Il sussidio è annuale e versato ogni mese fino al terzo anno di vita del bambino. O fino al terzo anno di inserimento, in caso di adozione.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Sondaggio

Sondaggio su Saviano

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Conte o non Conte

articolo scritto da: