11/12/2017

Il cimitero dei libri dimenticati: la tetralogia di Carlos Ruiz Zafón

autore: Megghi Pucciarelli
il cimitero dei libri dimenticati

Il cimitero dei libri dimenticati: la tetralogia di Carlos Ruiz Zafón

Se lo spagnolo Zafon aveva cominciato la sua carriera scrivendo libri perlopiù destinati ai ragazzi- La Trilogia della Nebbia (1993-95); Marina (1999)- con la tetralogia del Cimitero dei libri dimenticati il suo pubblico si è allargato anche ai più grandi. Ciò grazie alle vicende dei Sempere e all’atmosfera di una Barcellona dalle mille sfaccettature.

La tetralogia de “il Cimitero dei libri dimenticati”

Il primo libro della serie è “L’ombra del vento” (2002), seguito da “Il gioco dell’angelo” (2008); “Il prigioniero del cielo” (2011) e il nuovo libro “Il labirinto degli spiriti”(2016), che costituisce una ideale chiusura del cerchio, essendo l’inizio e contemporaneamente anche la fine della storia. Ma  l’ordine di pubblicazione non corrisponde necessariamente all’ordine di lettura. Infatti, come l’autore spesso afferma, la storia della tetralogia è come un labirinto senza inizio né fine ma solo porte d’ingresso. Porte che sono appunto i quattro romanzi, che permettono di entrare in un mondo misterioso e spettacolare con lo sfondo di una affascinante Barcellona. Avinguda del Tibidabo, Els Quatre Gats in Calle Montsiò e Montjuic sono solo alcuni dei luoghi nei quali si svolgono le vicende di Daniel Sempere, il protagonista dei romanzi di Zafon.

Dalla Seconda guerra mondiale agli anni Cinquanta, i numerosi personaggi e le loro storie si intrecciano o sfiorano la vita di Daniel Sempere, che vediamo nella sua evoluzione da ragazzino a padre. Il suo inseparabile e stravagante amico Fermín Romero de Torres lo accompagna sia nelle sue avventure che nella vita quotidiana nella libreria Sempere, ereditata dal padre. Tra misteri, omicidi, storie d’amore e di coraggio; la tetralogia riesce ad affascinare tutti, trascinando il lettore nei vicoli nebbiosi di Barcellona insieme ai protagonisti della vicenda.

Libri inediti di Saba, Montale e Svevo alla Biblioteca Nazionale di Roma

Il cimitero dei libri dimenticati: i libri, veri protagonisti della tetralogia

Ma i protagonisti principali della storia sono i libri stessi: nella libreria dei Sempere; nel Cimitero dei libri dimenticati –dove, negli immensi scaffali polverosi, un piccolo Daniel trova il libro del misterioso Julian Carax ne “L’ombra del vento”; il libro di David Martin, protagonista de “Il gioco dell’angelo”; la preziosa edizione del “Conte di Montecristo”  con dedica a Fermin ne “Il prigioniero del cielo”. Gli amanti dei libri non potranno che amare questa tetralogia, ma essa riuscirà a entrare anche nei cuori dei più scettici .

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM