• 476
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 19 marzo, 2018

articolo scritto da:

Ultimi sondaggi post elezioni 2018: M5S al 40% contro la Lega

Ultimi sondaggi post elezioni 2018

Ultimi sondaggi post elezioni 2018: M5S al 40% contro la Lega.

Il voto del 4 marzo ha fornito risposte ampiamente previste sul Paese; bilanciando i nuovi rapporti di forza politici e generando l’ambiguo risultato che ha portato molti leader a esultare, ma nessuno a vincere. Gli ultimi sondaggi sulle intenzioni di voto, a due settimane dalla chiamata alle urne, non sembrano mutare più tanto gli assetti decisi due domeniche fa. Anzi, piuttosto sembra rafforzarli. Con il Movimento 5 Stelle che mantiene i consensi; la coalizione di centrodestra che resta la favorita; e il PD che, senza Renzi, potrebbe acquisire un maggior numero di preferenze – anche se va precisato che non stiamo parlando di grandi numeri.

Ultimi sondaggi dopo le elezioni 2018: M5S-Lega, chi vince?

In un’intervista al Sussidiario, il noto sondaggista Renato Mannheimer ha fatto il punto della situazione sugli ultimi sondaggi post 4 marzo 2018. Lo scenario attuale è quello di un completo stallo; ma se vogliamo andare a vedere i numeri e le sottili differenze, allora emerge che una (lieve) maggioranza degli italiani preferisca un governo di centrodestra. Il problema resta la mancanza di una maggioranza, stavolta di governo, che porterà di sicuro ad alleanze che al momento potrebbero risultare improbabili.

Gli elettori restano comunque ancorati al voto dato il 4 marzo per adesso, ma non potrebbe essere altrimenti. In breve, se si andasse a rivotare oggi, non cambierebbe assolutamente nulla. Questo non significa che ci sia sfiducia. Secondo Mannheimer, “quasi il 60% degli italiani pensa che da queste elezioni non uscirà nessun governo o è comunque sfiduciato dai risultati”.

Ipsos: maggioranza giovani italiani delusi dal voto.

Come anticipato, una leggera maggioranza preferisce puntare su un governo di centrodestra. Tuttavia, se si guarda alle singole forze politiche, il Movimento 5 Stelle è ancora più forte. Il sondaggista ha dichiarato che in uno scontro diretto tra Salvini e Di Maio, sarebbe il secondo a vincere, 40% contro il 22% che otterrebbe il leader della Lega.

Ultimi sondaggi post 4 marzo 2018: sorpresa PD

Come riporta Mannheimer, lo scenario del voto a oggi dovrebbe essere lo stesso, ma tutto dipenderebbe dalla campagna elettorale. Senza dimenticare l’incognita o sorpresa PD. I 5 stelle potrebbero acquisire ancora più forza da un nuovo voto, ma potrebbe anche accadere un fenomeno già avvenuto in passato. “E cioè che i molti elettori dei 5 Stelle, come ci hanno detto i sondaggi, che sono arrivati dal PD, sentano il bisogno di tornare a sostenerlo, quasi per compassione. D’altro canto, il loro è un voto transitorio. Con un PD diverso, non più renziano, è facile pensare che tornino a votarlo”.

Insomma, nulla sembra essere cambiato da 2 settimane a questa parte, ma davvero non potrebbe essere altrimenti. Interessante sarà vedere come cambieranno gli umori degli elettori dopo le mosse dei partiti e le eventuali alleanze per tentare di formare il Governo.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Sondaggio

Sondaggio su Saviano

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Conte o non Conte

articolo scritto da: