articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Poste Italiane: Postepay e Postepay Evolution, le caratteristiche e istruzioni

Poste Italiane: PostePay Standard ed Evolution, caratteristiche principali

Poste Italiane: Postepay e Postepay Evolution, le caratteristiche e istruzioni.

Per essere informati su tutti i prodotti di Poste Italiane, sarà sicuramente utile fare una panoramica sulle carte PostePay Standard e PostePay Evolution, elencandone le principali caratteristiche e sottolineando le differenze tra le due tipologie. Non mancheremo quindi di riepilogare le principali informazioni utili su entrambe le carte per comprendere al meglio come averle, quali sono i costi e come funzionano nel dettaglio.

Poste Italiane: PostePay Standard, cos’è e come funziona

PostePay Standard viene descritta da Poste Italiane come una carta prepagata sicura per acquistare su Internet e viaggiare in libertà e senza pensieri. Non avendo costi annuali di gestione, risulta piuttosto conveniente sotto l’aspetto economico. Inoltre è possibile ricaricare questa prepagata in qualsiasi momento e si può usare in tutti i negozi convenzionati VISA nel mondo.

Allo stesso modo anche effettuare prelievi tramite la PostePay Standard è facile sia in Italia sia altrove; basterà recarsi negli ATM Postamat o nei bancomat VISA/VISA Electron. Per richiedere e ottenere la PostePay standard sarà sufficiente recarsi presso un ufficio postale. Il costo è di soli 10 euro. In caso di carta prossima alla scadenza sarà possibile rinnovarla direttamente presso un ufficio postale da 2 mesi fino a 18 mesi massimo prima della scadenza effettiva.

Si può ricaricare la PostePay Standard in tutti gli uffici postali abilitati, tramite sportelli ATM Postamat e ATM che espongono il marchio VISA e VISA Electron. Ovviamente la ricarica potrà essere effettuata anche online, tramite i siti postepay.it e poste.it, oltre alle app dedicate di Poste Italiane. Infine, informano le Poste, sarà possibile ricaricare anche presso le ricevitorie Sisal e le tabaccherie convenzionate al servizio Banca ITB e per i titolari di conto corrente del Gruppo Banca BPM.

PostePay Standard: riepilogo condizioni generali

Ovviamente PostePay Standard richiede commissioni per i prelievi, in base a dove vengono effettuati.

  • ATM Postamat: 1 €;
  • Uffici postali abilitati (POS): 1 €;
  • ATM bancario abilitato (Italia e Paesi Euro): 2 €
  • ATM bancario abilitato (Paesi non Euro): 5 €.

Infine le commissioni per i pagamenti che risultano gratuite da POS, POS VISA e POS virtuali, per ricariche del cellulare e per quelle effettuate per via telematica.

Esemplifichiamo adesso le condizioni generali economiche di PostePay Standard riprendendo la tabella diffusa da Poste Italiane.

  • Quota rilascio carta: 10 €;
  • Ricarica minima all’acquisto: 5 €;
  • Plafond massimo: 3.000 €;
  • Rimborso plafond: Sì.
  • Prelievo giornaliero massimo da ATM: 250 €;
  • Prelievo mensile massimo da ATM: illimitato;
  • Importo massimo ricarica: 50.000 € all’anno, ricaricati sul totale delle carte nominative intestate allo stesso titolare;
  • Ricarica online massima: 3.000 euro € per operazione; con max. 2 ricariche giornaliere effettuate dallo stesso ordinante.

Prestiti BancoPosta: i migliori di marzo 2018.

Poste Italiane: PostePay Evolution, cos’è e come funziona

Come recita il nome stesso, PostePay Evolution rappresenta l’evoluzione della PostePay Standard. Poste informa che con questo tipo di carta è possibile fare acquisti nei negozi d tutto il mondo e anche online, presso gli esercenti convenzionati Mastercard. Con la PostePay Evoltuion è possibile anche pagare nei negozi con POS Contactless per spese inferiori o pari a 25 euro. Inoltre, questa carta consente lo svolgimento delle principali operazioni bancarie; tra queste, per fare qualche esempio, l’accredito dello stipendio, i bonifici e la domiciliazione delle utenze.

Si può ricaricare la PostePay Evolution presso gli uffici postali e gli ATM, oltre che online direttamente dal sito o tramite l’app dedicata. La ricarica è possibile anche presso le ricevitorie Sisal e con una sim dell’operatore telefonico Poste Mobile.

Andando alla voce spese, PostePay Evolution prevede un costo di emissione pari a 5 euro e un canone annuo di 10 euro. Previste uscite anche per bonifici e Postagiro. Per i bonifici SEPA si va da 1 € (se eseguito online o da app) a 3,50 euro presso uffici postali. Per il Postagiro la commissione sarà di 0,50 euro. I prezzi per prelievi e commissioni sono identici a quelli già elencati sopra per PostePay Standard. Si ricorda infine che PostePay Evolution può essere intestata a una sola persona.

PostePay Evolution: riepilogo condizioni generali

Nella tabella sottostante un riepilogo delle principali condizioni generali economiche relative a PostePay Evolution.

  • Costo di emissione: 5 €;
  • Canone annuo: 10 €;
  • Plafond carta: 30.000 €;
  • Importo massimo ricarica: Nei limiti del plafond; max. 10.000 € ricaricati sul totale delle carte PostePay Evolution intestate allo stesso titolare;
  • Ricarica online massima: 30.000 € per operazione; max. 2 ricariche giornaliere dallo stesso ordinante;
  • Trasferimento P2P: gratis entro massimale di 25 € al giorno fino al 31 dicembre 2018;
  • Accredito stipendio: gratis;
  • Limite prelievo giornaliero: 600 € da ATM; 2.500 € mensili da ATM;
  • Limite pagamento: 3.500 € al giorno e 10.000 € mensili su POS di esercenti terzi; nei limiti del plafond negli uffici postali abilitati.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: lunedì, 26 Marzo 2018