• 4
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 30 marzo, 2018

articolo scritto da:

Bonus 500 euro: scadenza e cosa sapere per i docenti

Bonus 500 euro: scadenza e info docenti

Bonus 500 euro: scadenza e cosa sapere per i docenti.

Il Bonus 500 euro è una misura introdotta con la Legge 107/2015, ovvero la cosiddetta Buona Scuola. Si tratta di un bonus dedicato alla formazione riservato ai docenti. Con questi soldi gli insegnanti statali hanno maggiori possibilità per formarsi e aggiornarsi in modo autonomo. Ma cosa si può fare con questo bonus economico dedicato alla formazione? E quando scade? Ecco un riepilogo delle principali informazioni utili a riguardo.

Bonus 500 euro: come spenderlo?

Il bonus 500 euro è un beneficio economico erogato per la formazione dei docenti. Questi ultimi possono spendere tali soldi ai fini di un autoaggiornamento professionale, utile anche per l’avanzamento in carriera. La spesa viene quindi riservata a libri cartacei e digitali e riviste di settore utili alla formazione professionale. Allo stesso modo i soldi potranno essere spesi per l’acquisto di hardware e software. Oppure per iscriversi a corsi per attività di aggiornamento o qualificazione delle competenze, previa frequenza di enti accreditati dal Miur.

Tutti i bonus del 2018 a sostegno della famiglia.

Il bonus formazione è utilizzabile anche per iscriversi a corsi di laurea collegati al profilo professionale; titoli di accesso per rappresentazioni teatrali e cinematografiche, nonché per l’ingresso a musei ed eventi culturali; oltre che per iniziative in linea con le attività specificate nel piano triennale dell’offerta formativa scolastica e del Piano nazionale di formazione.

Bonus 500 euro: quale scadenza?

Il bonus formazione ha una scadenza, che cade il 31 agosto di ogni anno. Ma se entro il termine stabilito il bonus 500 non viene integralmente speso, cosa succede? Viene in soccorso l’articolo 12 del Dpcm del 28 novembre 2016, che recita quanto segue.

Le somme non spese entro il 31 agosto 2016 devono essere improrogabilmente utilizzate e rendicontate entro il 31 agosto 2017. […] Le predette somme non rendicontate al 31 agosto 2017 saranno recuperate a valere sull’erogazione dell’anno scolastico 2017/2018. E le somme non rendicontate correttamente o eventualmente utilizzate per spese inammissibili sono recuperate a valere sulle risorse disponibili sulla Carta con l’erogazione riferita all’anno scolastico successivo.

Quindi, sintetizzando, l’importo residuo andrà ad aumentare quello dell’anno seguente.

Bonus 500 euro: sarà rinnovato nei prossimi anni?

Alcuni docenti si domandano se il bonus 500 euro sarà rinnovato anche per il prossimo anno. Al momento non sono previsti annullamenti della misura per il prossimo anno scolastico. Pertanto, attualmente, è previsto che il bonus formazione sarà in vigore anche per l’anno scolastico 2018/2019.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Sondaggio

Sondaggio su Saviano

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Conte o non Conte

articolo scritto da: