pubblicato lunedì, 9 Aprile 2018

articolo scritto da

Consultazioni Governo 2018: Berlusconi, Salvini e Meloni insieme giovedì?

consultazioni governo

Consultazioni Governo 2018: Berlusconi, Salvini e Meloni insieme giovedì?

Ieri, ad Arcore, si sono incontrati i tre leader del centrodestra. Al termine della riunione Salvini, Berlusconi e Meloni, almeno così sembra, hanno voluto rinsaldare il proprio legame. Al termine del summit, è stata quindi licenziata una nota con cui è stato annunciato che, al secondo giro di consultazioni, chiederanno a Mattarella di concedere alla coalizione la possibilità di cercare la fiducia in Parlamento.


In pratica, uno spintone ad allontanare il Movimento 5 stelle se si considera che verrà rivendicato anche il ruolo di premier e come punto di partenza si porrà il programma stilato dai Lega, Fi e FdI prima del voto. Tuttavia, poco dopo il vertice, con un post su Facebook, Salvini ha voluto sottolineare che il dialogo con i pentastellati è tutt’altro che chiuso. Addirittura, in un intervento pubblico tenuto a Treviso ha detto di essere “fiducioso in un governo con il M5S”.

Consultazioni Governo 2018: Berlusconi, Salvini e Meloni insieme giovedì?

Inoltre, così riferisce Repubblica, Salvini – in realtà – non sarebbe d’accordo a presentarsi alle Camere senza numeri certi visto il rischio di “bruciarsi”. Insomma, la coalizione ha un obiettivo comune ma il modo in cui raggiungerlo metterebbe ancora Salvini contro Berlusconi e Meloni. Per esempio, quest’ultima intervistata a Domenica Live ha ribadito che “cercheremo i numeri in Parlamento” e “proporremo Salvini premier”.

Detto ciò, nonostante le smentite più o meno ufficiali, più organi di stampa riferiscono che il leader del Carroccio ha comunque mostrato delle aperture. Il suo sarà il primo nome a essere proposto, d’altra parte, pur di battezzare il prima possibile un esecutivo guidato dal centrodestra, il leghista si è finora dichiarato disposto anche a sostenere un altro candidato della coalizione. Sarebbe pronto, per dirla con le parole di Giancarlo Giorgetti alla trasmissione In 1/2 ora, a un “segnale di responsabilità”.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

articolo scritto da: