pubblicato giovedì, 26 Aprile 2018

articolo scritto da

Concorso Guardia di Finanza 2018: nuovo bando per civili in uscita

Concorso Guardia di Finanza 2018: nuovo bando in uscita

Concorso Guardia di Finanza 2018: nuovo bando per civili in uscita.

In arrivo a maggio 2018 un nuovo bando di Concorso Guardia di Finanza. Quest’ultimo sarà finalizzato al reclutamento di 380 Allievi Finanzieri. Tra i posti disponibili, infatti, 85 saranno riservati ai civili, mentre 295 saranno riservati ai militari in congedo o in servizio. Naturalmente poco si sa ancora sui requisiti e sulle principali informazioni ufficiali a riguardo, visto che bisognerà attendere il bando. Ma stando alle informazioni che trapelano in rete e sui vari forum specializzati, è possibile già fornire qualche anticipazione.

Concorso Guardia di Finanza 2018: posti disponibili

Martedì 24 aprile 2018 si è svolto un incontro tra Co.Ce.R e Comando Generale; argomento del giorno le procedure concorsuali 2018. Proprio in occasione di questo incontro si è parlato di un nuovo bando di concorso che dovrebbe uscire il prossimo mese, ovvero a maggio 2018. I posti a disposizione? In tutto saranno 380. Di questi 85 posti saranno riservati ai civili; che dovrebbero essere suddivisi tra 75 ordinari e 10 di mare. Quindi, potranno partecipare i cittadini italiani in possesso del diploma di maturità e di altri requisiti. I restanti 295 posti saranno invece riservati al personale militare in servizio o in congedo. A loro sarà richiesto il possesso della licenza media.

631 Allievi Marescialli, la data della prova preselettiva.

Concorso Guardia di Finanza 2018: requisiti e altre informazioni

Per quanto riguarda i requisiti anagrafici, il limite di età dovrebbe essere compreso nella fascia 18-26 anni. Stando alle informazioni di Concorsando, i titoli richiesti saranno il diploma di istruzione secondaria che permetta l’iscrizione ai corsi per il conseguimento del diploma universitario. Questo titolo, come scritto sopra, sarà richiesto ai civili. I militari candidati dovranno invece possedere il diploma di istruzione secondaria di primo grado; ovvero, la licenza media.

Con ogni probabilità il concorso prevederà lo scorrimento delle graduatorie; il che potrebbe dare possibilità anche agli idonei non vincitori. Inoltre, come per gli altri concorsi, anche quello in uscita a maggio dovrebbe articolarsi nelle medesime fasi. Si comincerà dunque con una prova scritta, che riguarderà un questionario a risposta multipla e di cui sarà disponibile una banca dati con i quiz. Dopodiché si passerà alle consuete prove di efficienza fisica e agli accertamenti psico-attitudinali.

Per ulteriori informazioni e notizie ufficiali, non ci resta che aspettare la pubblicazione del bando prevista a maggio.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

articolo scritto da: