• 85
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 29 giugno, 2018

articolo scritto da:

Visita fiscale Inps: esonero totale pubblici e privati, come averlo

Visita fiscale Inps: esonero totale per dipendenti pubblici e privati

Visita fiscale Inps: esonero totale pubblici e privati, come averlo.

Dalla visita fiscale Inps i dipendenti pubblici e privati possono essere anche esonerati, ma solo in alcuni casi particolari. Come ormai è noto, i dipendenti pubblici e privati che si assentano dal lavoro per malattia, sono chiamati all’obbligo di rispettare le fasce orarie di reperibilità. Che sono differenti per gli uni e per gli altri. Per i dipendenti pubblici, infatti, le fasce di reperibilità sono tra le 9 e le 13 e tra le 15 e le 18. Per i dipendenti privati gli orari vanno dalle 10 alle 12 di mattina e dalle 17 alle 19 di pomeriggio. Tuttavia, l’obbligo di reperibilità decade in alcuni casi particolari. Ecco quali.

VMC, orari medico: quando può aspettare. I casi.

Visita fiscale Inps: casi di esonero

Nel momento in cui i dipendenti pubblici e privati si assentano dal lavoro per motivi di malattia grave, si può essere esonerati dall’obbligo di reperibilità oraria. Nel Dpcm n. 206/2017 si legge che sono esclusi dall’obbligo di reperibilità tutti quei dipendenti la cui assenza sia riconducibile ad alcune circostanze precise.

  • Patologie gravi che richiedono terapie salvavita;
  • Causa di servizio riconosciuta che abbia dato luogo all’ascrivibilità della menomazione unica o plurima alle patologie rientranti nella Tabella E del decreto stesso;
  • Stati patologici sottesi o connessi alla situazione di invalidità riconosciuta; pari o superiore al 67%.

Quindi, se il soggetto è ricoverato presso una struttura sanitaria è esonerato automaticamente dalla visita fiscale Inps. Questo perché il ricovero ospedaliero presuppone l’esenzione automatica dalla visita medica di controllo. Naturalmente, come riportato nell’elenco soprastante, anche chi sta effettuando terapie salvavita per curare una patologia grave è esonerato. Al tempo stesso, in tutti questi casi, l’Inps ha chiarito che è ancora possibile effettuare controlli e verifiche, soprattutto su richiesta del datore di lavoro, qualora il soggetto sia “a rischio”; ovvero abbia assunto una condotta non propriamente professionale dal punto di vista delle assenze per malattia.

VMC: orari reperibilità, quante volte può passare il medico.

Visita fiscale Inps: come avere l’esonero

Per avere l’esonero dalla visita fiscale Inps è necessario che il medico curante apponga il codice identificativo E sul certificato medico da trasmettere per via telematica all’Inps. Questo servirà a garantire l’esenzione del dipendente dalla visita medica di controllo domiciliare. Come scritto sopra, sono comunque dovuti gli accertamenti sulla condotta del lavoratore e sugli eventuali giorni di assenza per malattia già utilizzati a lavoro. Sarà il medico stesso a valutare la situazione del soggetto e a verificare che sussistano le condizioni per apporre il codice E sul certificato.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: