• 60
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 20 luglio, 2018

articolo scritto da:

Criminalità organizzata, la mappa della diffusione in Italia

criminalità organizzata

Criminalità organizzata, la mappa della diffusione in Italia

Come ogni anno ieri è stato ricordato l’omicidio del giudice Borsellino il 19 luglio del 1992, durante un periodo di intensa attività della mafia siciliana. Era l’anno della strage di Capaci, nel 1993 verranno quelle di Firenze e Milano. Sembra passato moltissimo tempo, oggi la ‘ndrangheta sembra essere divenuta più potente, anche se usa metodi molto differenti, rifuggendo quando possibile la violenza a favore della corruzione. Mentre la camorra continua a insanguinare il napoletano.

Ma come si dividono il territorio le tre mafie e la Sacra Corona Unita pugliese e le altre minori?

Ce lo mostra una mappa della Treccani che divide l’Italia in base alla presenza dell’organizzazione criminale.

Come si può vedere in alcuni casi la penetrazione al Nord ha raggiunto livelli anche superiore a quella in altre regioni del Mezzogiorno, come la Sardegna, che appare in parte immune.

Criminalità organizzata, l’influenza della ndrangheta in Emilia, Piemonte, Liguria

Cosa Nostra non appare aver penetrato il resto d’Italia in modo così profondo come altre organizzazioni. Dalla Sicilia, in cui la presenza è naturalmente pervasiva, è attiva soprattutto nel Lazio e nell’aquilano, e poi nel modenese, nel bresciano, in parte in provincia di Genova.

Più attiva fuori dal proprio territorio la camorra. Che essendo molto presente in tutta la Campania, nel Sud del Lazio e dell’Abruzzo, ha allungato i tentacoli anche in Toscana, Umbria, Emilia Romagna, con picchi nel bresciano, nel ferrarese, in maremma. Mentre è assente nel resto del Sud.

Dove chiaramente non fa concorrenza alle altre organizzazioni criminali.

Come la ‘Ndrangheta, che in alcune aree del Nord è più presente che nel cosentino, per esempio. Tra Parma e Reggio Emilia, nelle aree alpine piemontesi, in Liguria, in Valle d’Aosta è radicatissima, più di ogni altra mafia.

In confronto la Sacra Corona Unita appare poca cosa. Al di fuori della Puglia agisce solo nell’Aquilano, nel bresciano e in poche altre terre.

Le organizzazioni minori sono piuttosto sparse, dai basilischi in Basilicata alla mafia del Brenta nel Veneto.

criminalità organizzata

TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Tresette con Di Maio

articolo scritto da: