pubblicato: martedì, 24 Lug, 2018

articolo scritto da:

Governo ultime notizie: programma resta nel bilancio, cosa è a rischio?

governo ultime notizie, tria

Governo ultime notizie: programma resta nel bilancio, cosa è a rischio?

Il ministro Giovanni Tria interviene ancora una volta su programma di governo e conti pubblici dal G20 di Buenos Aires. Il titolare del dicastero di Via XX settembre ha rassicurato ancora una volta tutte le controparti. Piena volontà di realizzare l’accordo sottoscritto da 5 stelle e Lega ma soltanto nel rispetto dei vincoli di bilancio.

Non sono prese in considerazione “manovre pro-cicliche”; neanche in caso di rallentamento della crescita.

Dunque, piena disponibilità del ministro all’attuazione del programma, tuttavia, il ritmo con cui verranno mantenute le promesse elettorali dipenderà, soprattutto, dalla congiuntura economica. In sintesi, niente spese “pazze” a pesare sulle casse dello stato; ciò nonostante continua il pressing dei vicepremier in vista della Finanziaria.

Governo ultime notizie: programma resta nel bilancio, cosa è a rischio?

Infatti, Matteo Salvini e Luigi Di Maio premono perché la prossima finanziaria sia “coraggiosa”; nel senso che entrambi affermano di essere pronti a sfidare Bruxelles se necessario.

Per esempio, il leader leghista ha dichiarato in questi giorni: “Gli italiani ci hanno votato per stare meglio, per andare in pensione all’età giusta, per pagare meno tasse rispetto alla follia di oggi. Questo faremo, cercando di rispettare i vincoli e regole, come quella del 3%, norme e quant’altro inventato a tavolino. Se dovremo, per il bene degli italiani, superare qualcuno di questi vincoli per noi non sarà un problema. La manovra d’autunno dovrà essere di crescita, di sviluppo coraggiosa, diversa da quelle degli ultimi anni”.

Quindi, gli ha fatto eco a stretto giro il capo pentastellato: “mi aspetto una Legge di Bilancio coraggiosa. Tria dice di farlo nell’ambito delle disponibilità di bilancio e io dico che non abbiamo ancora iniziato a determinare queste disponibilità perché adesso inizia il dialogo con la Commissione Europea. Non chiediamo la luna ma lo stesso trattamento che hanno avuto altri Stati negli anni scorsi”.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: