Quale futuro per Alex Del Piero?

Pubblicato il 4 Agosto 2014 alle 18:23 Autore: Lorenzo Stella

Alcuni giocatori decidono di smettere appena non appena oltrepassata la soglia dei trent’anni – vedi l’attaccante egiziano ex Roma, Mido – mentre altri, come Alex Del Piero, continuano a sudare in campo ben oltre i quaranta.

Del Piero, pochi giorni dopo aver dichiarato che Ancelotti è il miglior allenatore in circolazione, torna a parlare in occasione dell’amichevole fra l’All Star Team della A-League australiana e la Juventus in programma il dieci agosto. Per la prima volta nella sua carriera professionista, l’indimenticabile n.10 bianconero sfiderà la squadra di cui è stato la bandiera per diciannove lunghi e prolifici anni. Ecco quali sono le emozioni, in vista del match, di colui che venne definito “Pinturicchio” dall’avvocato Agnelli: “Sarà una gara speciale non solo per me, ma anche per la federazione australiana e tutti i giocatori. Sarà sicuramente eccitante essere faccia a faccia con la mia vecchia squadra. Non so cosa potrà succedere, perché sarà una situazione unica

Real Madrid CF v Juventus Football Club - 2008 2009 UEFA Champions League matchday 4 - Stadio Santiago Bernabeu

Del Piero risponde anche a tutti quelli che, vedendolo alle prese con microfoni e videocamere in Brasile per Sky Sport, avevano ipotizzato un suo addio al calcio giocato: “Quella con la Juventus la mia ultima partita? Non penso. Potrebbe essere la mia ultima partita in Australia, ma voglio continuare a giocare. Ora devo scegliere ciò che è meglio per me in base alle opportunità che mi si presentano. Penso di essere in buona forma per giocare un altro anno, questa è la mia idea. Non c’è nulla di concreto ed è per questo che ora non posso dire niente di più. Non è un momento facile per me, devo capire che cosa è meglio fare perché ho più opzioni fuori dal terreno di gioco che non per il campo. Dopo questa partita mi siederò con la mia famiglia e con il mio manager e deciderò cosa è meglio per me. Io spero di giocare ancora.”

Del Piero, infatti, è svincolato dal Sidney F.C. e, secondo alcune voci di corridoio, potrebbe essere la prossima stella degli anni novanta a sbarcare nel massimo campionato indiano. Recentemente, nel Pune City, è arrivato anche David Trezeguet e non è detto che l’ex punta bianconera non sia tentato di ricostruire il duo che ha fatto impazzire i tifosi juventini agli inizi del duemila.

 

L'autore: Lorenzo Stella

Nato a Carmagnola (TO) il 3 ottobre del 1992, studio presso l'Università degli studi di Torino, corso di laurea in Scienze politiche e sociali. Scrivere è, da sempre, la mia più grande passione e, dopo aver scritto per alcune testate sportive locali, ho iniziato a scrivere per la testata on-line Termometro Politico nel maggio del 2013. Da febbraio del 2014 ricopro il ruolo di Vice-caporedattore della sezione sportiva di Termometro Politico.
    Tutti gli articoli di Lorenzo Stella →