Pubblicato il 29/07/2018

Liga spagnola 2018/2019, il focus: Valencia a caccia di riconferme

autore: Veronica Guariso
Liga spagnola Valencia

Liga spagnola 2018/2019, il focus: Valencia a caccia di riconferme

Quarto in classifica, il Valencia di Marcelino, trascinato dalla grinta ed i gol di Simone Zaza, vecchia conoscenza della Serie A, ha raggiunto un buon traguardo nella scorsa stagione,con i suoi 73 punti, 3 in meno del Real Madrid appena sopra in classifica.

Con questa posizione si è guadagnato l’accesso in Champions ed è pronto a lottare per arrivare fino in fondo.

D’altro canto, l’ex allenatore del Villareal Marcelino García Toral, che aveva ottenuto ottimi risultati anche proprio con il submarino amarillo, è diventato una certezza.

Ha infatti da poco rinnovato fino al 2020 con i taronges ed è il vero fulcro per tornare ad alti livelli, cosa che sta lui riuscendo davvero bene.

LEGGI ANCHE: La ripartenza del Real Madrid – focus

Liga Spagnola 2018/2019, il focus: Marcelino per riportare la gloria a Valencia

In fondo, un club con una storia come quella del Valencia non poteva permettersi di militare a lungo al di sotto delle aspettative.

Sono infatti molti i trofei vinti: 6 titoli di Spagna, 7 Coppe del Re, 1 Supercoppa di Spagna, così come 1 Coppa delle Coppe e 1 Coppa UEFA, 2 Supercoppe UEFA, 2 Coppe delle Fiere e 1 Coppa Intertoto.

Un palmares degno di nota, che aspetta di essere ulteriormente ampliato.

La squadra è infatti intenzionata a tornare in lotta con le prime in classifica e Marcelino è l’uomo giusto per raggiungere questo obbiettivo.

Liga spagnola 2018/2019, il focus: il mercato e gli obiettivi del Valencia

Ovviamente la mente non basta, serve anche il braccio.

La campagna acquisti dovrà essere ottimale per favorire il lavoro del coach e raggiungere così gli obbiettivi.

La competizione si fa sempre più ardua, anche se il Real Madrid, indebolito dalla cessione di Cristiano Ronaldo, lascia qualche speranza in più ai murcielagos.

Intanto però il vero protagonista della stagione Simone Zaza, con 13 gol e 2 assist, è vicino ad un ritorno in patria.

Ci sarebbe un interessamento del Torino, che secondo le ultime voci sarebbe pronto a fare un offerta per il classe ’91.

L’altra squadra piemontese, intanto, ha acquistato Joao Cancelo per 40 milioni.

Partiti definitivamente dopo i prestiti anche Pereira e Vietto, rispettivamente al Manchester United e all’Atletico Madrid.

In compenso sono arrivati per ora i rientri dai vari prestiti di Bakkali, ala sinistra dal Deportivo, Medran, centrocampista centrale dall’Alaves, Nacho Gil, altra ala sinistra dal Las Palmas, il riscatto di Kondogbia, centrocampista centrale dall’Inter e i nuovi innesti di Diakhaby, difensore centrale dal Lione, Wass, centrocampista centrale dal Celta Vigo e Piccini, terzino destro proveniente a parametro zero dallo Sporting Lisbona.

Diversi sono quindi stati gli innesti per ora, ma il mercato è ancora aperto.

Gli obiettivi sono quelli dell’anno scorso, ovvero una riconferma tra le top di Liga.

Ormai non manca molto all’inizio del campionato, chissà se Marcelino riuscirà nell’impresa di tenere in alto il Valencia.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOK, TWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Autore: Veronica Guariso

Nata a Torino il 22 giugno del 1997, lavora per Termometro Politico da luglio 2017. Scrive principalmente di calcio e motori, due mondi che la affascinano sin da quando era bambina.
    Tutti gli articoli di Veronica Guariso →