pubblicato: lunedì, 13 Ago, 2018

articolo scritto da:

Prescrizione contributi Inps 2018 in scadenza: chi rischia di perderli

vacanze gratis inps

Prescrizione contributi Inps 2018 in scadenza: chi rischia di perderli

I dipendenti pubblici hanno tempo fino al 31 dicembre per variare la propria posizione contributiva. Infatti, dal primo gennaio 2019, i contributi ex Inpdap versati nel fondo Inps andranno in prescrizione. Dunque, ecco perché la richiesta per la RVPA (Richiesta Variazione Posizione Assicurativa), cioè quella necessaria per variare la propria posizione contributiva, deve essere fatta entro la data del 31 dicembre prossimo. L’ente previdenziale ha concesso una proroga per effettuare controlli più approfonditi; infatti, alcuni dei contributi potrebbero essere “caduti nel dimenticatoio”. Ora, dall’Inps arrivano continue rassicurazioni sulla buona riuscita dell’operazione di riconoscimento; in sostanza, dovrebbe avvenire in modo automatico. Tuttavia, sarà meglio assicurarsi di inoltrare la richiesta in modo corretto.

  • I contributi previdenziali hanno termine di decorrenza a 5 anni; in pratica, dopo tale periodo scatta la loro prescrizione.

  • La soppressione dell’Inpdap risale al 2012. La gestione dei contributi ex Inpdap sono quindi passati al Fondo Inps. Quelli che non sono stati versati nel Fondo Inps andranno in prescrizione in data 31 dicembre in seguito alla concessione di una proroga alla scadenza effettiva.

Ricapitolando. Una volta richiesto l’estratto conto dei contributi versati potrebbe essere notate lacune o errori. Ecco che si rende necessario fare la richiesta di variazione della propria posizione assicurativa; quindi, con quest’ultima domandare: “l’inserimento, la modifica o la cancellazione di un periodo di servizio, riconosciuto, o figurativo”.

Prescrizione contributi Inps 2018 in scadenza: chi rischia di perderli

Come si fa richiesta?

I dipendenti pubblici hanno la possibilità di richiedere la variazione della propria posizione contributiva in 3 modi diversi. Innanzitutto, attraverso l’applicazione web disponibile sul sito dell’Inps. Inoltre, possono contattare l’ente anche via telefono chiamando il Contact center al numero 803 164 ( gratuito da rete fissa) o il 06 164 164 (a pagamento da mobile). Poi è possibile rivolgersi presso qualunque ente di patronato e intermediaro dell’Inps.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: