• 7
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 20 agosto, 2018

articolo scritto da:

Chi sono i morti di Genova: nomi e storie delle vittime del crollo

chi sono i morti di genova

Chi sono i morti di Genova: nomi e storie delle vittime del crollo

Nomi morti Genova, chi sono le vittime


E’ salito a trentanove il numero delle vittime del crollo del Ponte Morandi, a Genova. La struttura, che si ergeva sui tetti genovesi da ben cinquantuno anni, ha avuto un cedimento strutturale, che ha causato lo sgretolamento, per così dire, di circa cento metri di strada.

Gli enormi blocchi di cemento sono crollati al suolo, dopo un volo di settanta metri, trascinando con loro decine di auto e seppellendo numerosi passanti che si trovavano lungo la via sottostante. La tragedia si è consumata il 14 agosto scorso e i funerali di stato sono previsti per sabato 18 agosto.

Sono numerose, inoltre, le persone ancora disperse sotto le macerie, senza contare le decine di feriti ricoverati in codice rosso.

Le case che si trovano sotto la zona del crollo, invece, sono state dichiarate inagibili e si conta, dunque anche una moltitudine di sfollati.

Ponte Morandi Genova: causa crollo, morti e feriti. Cos’è successo – LIVE

Chi sono i morti di Genova: nomi delle vittime della tragedia

Tragedia annunciata, dicono alcuni; una cattiva manutenzione e la consapevolezza che un ponte così vecchio non poteva sopportare la mole di carico e traffico dei giorni nostri. Mentre si gioca a ping pong con le colpe e le mancate responsabilità, trentanove persone, tra turisti, genovesi e autotrasportatori, hanno perso la vita.

Si sarebbero sposati l’anno prossimo Marta Danisi e Alberto Fanfani, giovane coppia di fidanzati che si trovava in vacanza lì.

Avrebbero dovuto raggiungere la Francia in auto, i quattro amici di Torre Del Greco, Matteo Bertonati, Giovanni Battiloro, Gerardo Esposito e Antonio Stanzione, tutti poco più che ventenni.

Un’intera famiglia distrutta, invece, quella di Roberto Robbiano ed Ersilia Piccinino, i quali viaggiavano a bordo della loro auto in compagnia del loro figlio di appena 8 anni.

Chi sono i morti di Genova: storie di persone intrappolate sotto le macerie

Storie di vacanzieri, ma anche di lavoratori, quelle legate alla tragedia di Genova. Gennaro Sarnataro era un camionista di Napoli e, come i suoi colleghi, conosceva bene il Ponte Morandi. Lo aveva attraversato molte volte e sapeva che quella era l’unica strada che collegasse commercialmente l’Italia e gli altri Paesi dell’Ovest dell’Europa.

Altri due bambini, di 10 e 12 anni, si sono invece trovati nel posto sbagliato al momento sbagliato. Le macerie li hanno colpiti mentre giocavano all’ombra del Ponte, sul ciglio della strada sottostante.

Vittime giovani, incredule, come Stella Boccia e Carlos Jesus, due fidanzati rispettivamente di 23 e 24 anni.

Da giorni i vigili del fuoco continuano a lavorare senza sosta per estrarre i corpi sepolti sotto i pesanti blocchi di cemento, o ancora incastrati tra le lamerie delle automobili. Si spera che, tra i dispersi, qualcuno sia ancora vivo, per non dover aggiungere altri nomi alla triste lista dei morti di Genova.

Maria Iemmino Pellegrino

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

ISCRIVITI AL NOSTRO FORUM CLICCANDO SU QUESTO LINK

 

 

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: