[TheChamp-Sharing]
[TheChamp-Sharing count="1"]

pubblicato: martedì, 25 settembre, 2018

articolo scritto da:

Detrazioni fiscali 2019 per reddito basso, ecco le più accessibili

Detrazioni fiscali 2019 per reddito basso, ecco le più accessibili

Detrazioni fiscali 2019 per reddito basso, ecco le più accessibili

Reddito basso e detrazioni fiscali, quali ci sono


Detrazioni fiscali: mentre si riscalda il dibattito sulle misure fiscali che il governo intende approvare con la prossima manovra vediamo quali sono le misure attualmente in vigore. In particolare facciamo una panoramica delle detrazioni di cui può usufruire chi ha un reddito basso. Per detrazione si intende una sottrazione dell’Irpef. La soglia economica è al di sotto dei 55 mila euro. Mentre le categorie interessate sono pensionati, lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi.

Detrazioni fiscali 2019, reddito da lavoro dipendente

Chi possiede redditi di lavoro dipendente o assimilati (ad esempio redditi derivanti da una collaborazione o da trattamenti di disoccupazione) ha diritto a detrazioni a seconda della fascia di reddito. Ad esempio per reddito complessivo non superiore a 8.000 euro: 1.880 euro. Per reddito complessivo compreso tra 8.000 e 28.000 euro va applicata una formula. Cioè 978 + [902 × (28.000 – reddito complessivo) / 20.000]. Per reddito complessivo compreso tra 28.000 e 55.000 euro per calcolare la detrazione bisogna calcolare: 978 × [(55.000 – reddito complessivo) / 27.000]. Infine per reddito da dipendente oltre i 55 mila euro non è prevista nessuna detrazione.

Detrazioni fiscali 2019, altre info su reddito da lavoro dipendente

Non è inoltre possibile cumulare la detrazione con le altre detrazioni sui redditi e va rapportata ai giorni di lavoro in un intero anno. In più la detrazione sulla fascia di reddito minima non può essere inferiore a 690 euro o, per i rapporti di lavoro a tempo determinato a 1.380 euro, a prescindere dal periodo lavorato.

Rispetto alla detrazione valgono gli stessi criteri anche per: redditi da collaborazione (co.co.co. e vecchi co.co.pro e mini coco.co.); compensi corrisposti a soci di cooperative; borse di studio; compensi corrisposti da terzi; compensi a soggetti impegnati in lavori socialmente utili; rendite vitalizie e a tempo determinato; capitali e rendite da fondi pensione; remunerazione dei sacerdoti.

Detrazioni fiscali 2019, bonus Irpef

Redditi da lavoro e assimilati: i contribuenti che hanno un reddito complessivo da 8.000 euro sino a 24.600 euro annui, hanno diritto ad bonus pari a 80 euro mensili e 960 euro annui. Per i redditi da 24.600 a 26.600 euro, l’importo del bonus è ridotto secondo la seguente formula: 960 x (26.600-reddito annuale): 2.000.

Detrazioni fiscali 2019, redditi di lavoro autonomo

Invece chi ha redditi derivanti da lavoro autonomo o da attività d’impresa (escluse le imprese in contabilità ordinaria) ha diritto alle seguenti detrazioni. 1.104 euro, per reddito complessivo sino a 4.800 euro; per reddito superiore a 4.800 euro e sino a 55.000 euro, la detrazione è calcolata con la seguente formula: 1.104 × [(55.000 – reddito complessivo) / 50.200]. Questa detrazione non può essere cumulata con quella per redditi di pensione o di lavoro dipendente e assimilati.

Non è possibile accedere alla detrazione per i lavoratori autonomi che hanno aderito al regime forfettario o al regime dei minimi. Motivo? Anziché l’Irpef gli stessi sono tenuti ad una imposta sostitutiva.

Detrazioni fiscali 2019, reddito di pensione

Come anticipato le detrazioni valgono anche per il reddito da pensione. Soprattutto se sono al di sotto la soglia di 55 mila euro.

Il calcolo della detrazione varia in base alla fascia di reddito di appartenenza. Di seguito uno schema delle detrazioni per reddito di pensione. In caso di reddito complessivo non superiore a 8mila euro: 1880 euro. In caso di reddito complessivo compreso tra 8.000 e 15mila euro si deve applicare la seguente formula: 1297 + [583 × (15000 – reddito complessivo) / 7000]. In caso di reddito complessivo compreso tra 15mila e 55mila euro si applica la seguente formula: 1297 × [(55000 – reddito complessivo) / 40000].

Infine ricordiamo che per le pensioni al di sotto degli 8mila euro vale la cosiddetta la no tax area.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: